Divino Commedia ed inaugurazione della Biennale Enogastronomica Fiorentina

Attesissima la serata di lunedì 10 novembre di Divino Commedia che vedrà anche l’inaugurazione grafica-presentazionedella quarta edizione della Biennale Enogastronomica Fiorentina, 21 giorni di eventi dedicati all’enogastronomia di eccellenza (www.biennaleenogastronomica.it).
Il tutto avrà inizio alle 19 con la presentazione di Don Pasta, dj, economista ed appassionato di gastronomia, del libro “Artusi Remix – Viaggio nella cucina popolare italiana” (ed. Mondadori) con il patrocinio di Casa Artusi ed in collaborazione con Il cenacolo degli Sparecchiatori. Ospite dell’incontro Laila Tentoni, Vice Presidente Casa Artusi.
Utilizzando come punto di partenza il famoso volume di Pellegrino Artusi, con questo libro, Don Pasta vuole creare un vero e proprio ricettario della cucina italiana attualizzando il metodo e le riflessioni dell’Artusi. Questo volume è un omaggio spassionato ad un uomo che fu uno dei padri della patria con il suo ricettario presente in tantissime case italiane.
Don Pasta, per scrivere l’Artusi Remix, ha raccolto centinaia di ricette nell’arco di un anno per arrivare a comprendere cosa sia cambiato nella cucina tradizionale e nella sua geografia. Don Pasta parte dal rapporto affettivo personale che le persone nutrono con le ricette casalinghe e familiari, le riporta in questo particolare ricettario, e le condisce con riflessioni e aneddoti dei giorni d’oggi.

Alle ore 20 sarà la volta dell’inaugurazione della Biennale Enogastronomica Fiorentina. A presentare l’attesa kermesse il Presidente della Camera di Commercio di Firenze Leonardo Bassilichi, il Presidente Provinciale Confesercenti Firenze Nico Gronchi, ed il Direttore Artistico della Biennale Enogastronomica Fiorentina Leonardo Romanelli.
Alle 20.15 il critico enogastronomico Leonardo Romanelli presenterà il Consorzio Chianti Classico Docg che porterà in assaggio alcune delle sue etichette più rappresentative.
Alle 20.45 sarà la volta della performance “Artusi Remix” a cura di Don Pasta con la partecipazione di Andrea Mi, dj, Antonello Carbone, Vj.
Alle 21,30 sarà proietatto il film “Vinodentro” di Ferdinando Vicentini Orgnani, con la partecipazione del regista Ferdinando Vicentini Orgnani presentato dal critico cinematografico Claudio Carabba.

Vinodentro:

Per Giovanni Cuttin tutto è cominciato con un sorso di Marzemino, un vino tipico della provincia di Trento, citato da Lorenzo Da Ponte nel suo libretto per il “Don Giovanni” di Mozart. Nell’istante in cui assapora quella goccia di nettare, Giovanni avverte una sorta di piacevole e misteriosa esplosione dei sensi, e da quel momento in poi la sua natura si trasforma. In tre soli anni, da timido impiegato di banca e marito fedele diventa direttore, tombeur de femmes e il più riverito e stimato esperto di vino in Italia.

Divino Commedia è un festival di cinema che unisce commedia e vino, nel segno del sorriso intelligente, per rendere omaggio alla Toscana ed alle sue eccellenze vinicole, cinematografiche e teatrali.

Divino Commedia sottolinea nell’€™affinità elettiva dell’€™allegria e del sorriso, che accomuna il vino e la commedia, il tratto distintivo di un festival che si presenta leggero nella forma, ma non nella sostanza, dando avvio ad un progetto che, all’insegna della convivialità e dell’incontro, propone in un’unica serata, film, musica e teatro miscelandoli con il nettare di Bacco.
Divino Commedia è un progetto assegnatario, nel 2014, del bando di concorso indetto dalla Camera di Commercio di Firenze per la promozione del vino prodotto nella provincia di Firenze.

Divino Commedia è realizzato in collaborazione con la Fondazione Grosseto Cultura.

Il progetto Divino Commedia è articolato in quattro serate ognuna abbinata ad un consorzio vinicolo fiorentino. L’appuntamento, ogni lunedì di novembre, avrà inizio con uno spettacolo, sempre a tema vinicolo. Dopo sarà la volta della presentazione sul palco dei vini e della Docg con degustazione delle etichette presenti. La presentazione vedrà il coinvolgimento di due noti giornalisti enogastronomici, Leonardo Romanelli e Paolo Pellegrini, profondi conoscitori del territorio fiorentino e dei suoi prodotti, chiamati ad illustrare le varie denominazioni ed a sottolineare le loro peculiarità. La serata terminerà con la proiezione di un film, presentato dal critico Claudio Carabba, con la presenza di attori e registi.

Programma

Lunedì 3 novembre

19,30 Valerio Aprea legge “Gola” di Mattia Torre

20,30 Paolo Pellegrini presenta il consorzio “Chianti Colli Fiorentini Docg“ – degustazione di vini

21,30 Film ”Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia. Presenta Claudio Carabba. Ospite l’attore Valerio Aprea

Lunedì 10 novembre

19.00 Don Pasta presenta il libro “Artusi Remix – Viaggio nella cucina popolare italiana” (ed. Mondadori) con il patrocinio di Casa Artusi – In collaborazione con Il cenacolo degli Sparecchiatori – Partecipa Laila Tentoni, Vice Presidente Casa Artusi
20,00 Leonardo Romanelli presenta il consorzio ”Chianti Classico Docg” – degustazione di vini

20,45 performance “Artusi Remix” a cura di Don Pasta. Con la partecipazione di Andrea Mi dj, Antonello Carbone Vj
21,30 Proiezione “Vinodentro” di Ferdinando Vicentini Orgnani. Partecipa il regista Ferdinando Vicentini Orgnani. Presenta Claudio Carabba

Lunedì 17 novembre

19,30 Leonardo Romanelli e Gaia Nanni in ” Vino, donne e passioni”

20,30 Paolo Pellegrini presenta il consorzio “Chianti Rufina Docg” – degustazione vini

21,30 Film ” Zoran” di Matteo Oleotto presenta Claudio Carabba. Ospite Matteo Oleotto

Lunedì 24 novembre

19,30 Massimiliano Coviello presenta il libro ”Il cinema italiano racconta il vino. Le vigne e le tavole, le produzioni e il consumo consapevole” in collaborazione e con la partecipazione di Enoteca Italiana di Siena

20,30 Leonardo Romanelli presenta il consorzio “Vino Chianti Docg” – degustazione vini

21,30 Film ” C’eravamo tanto amati” di Ettore Scola , presenta Claudio Carabba. Ospite Massimiliano Coviello

Ingresso per tutta la serata 5 euro a persona

Print Friendly, PDF & Email