Sapori e profumi dal mondo con i Cluster di Expo Milano 2015

Sale&Pepe, mensile leader tra le testate di cucina, presenta una serie di iniziative, incontri gratuiti, showcooking e speciali editoriali per conoscere da vicino – a pochi mesi dal più grande appuntamento internazionale dell’anno – i Paesi che partecipano ai Cluster di Expo Milano 2015 e i loro patrimoni gastronomici.

Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, durante Expo unnamedMilano 2015 le nazioni che partecipano senza costruire un proprio padiglione saranno raggruppate in 9 Cluster secondo sei specifiche filiere alimentari e tre identità tematiche. Le terre e gli alimenti, le origini e le unicità delle materie prime e dei prodotti, con le ricette della tradizione, saranno raccontati in anteprima da Sale&Pepe e dalla sua Scuola di Cucina con Sapori e profumi dal mondo, un ciclo di eventi gratuiti che avranno luogo dal 9 febbraio al 27 aprile, presso il ristorante

Un Posto a Milano in Cascina Cuccagna. In ogni giornata sarà presentato un Cluster di Expo Milano 2015, con ospiti d’eccezione, performance culinarie e degustazioni guidate alla scoperta delle specialità dei Paesi espositori, con il supporto degli chef di Sale&Pepe. Sapori e profumi dal mondo – gli incontri Il primo appuntamento è lunedì 9 febbraio con il Cluster Bio-Mediterraneo: il punto d’incontro tra i popoli e le civiltà bagnate dal Mar Mediterraneo, dove la cultura del cibo si è evoluta e combinata nel tempo creando una varietà di tradizioni culinarie uniche. Alle ore 10.30 welcome coffee e conferenza stampa di presentazione dei Cluster di Expo Milano 2015 con gli interventi di Matteo Gatto, Visitor Experience & Exhibition Design Director, Expo 2015 S.p.A. e Dario Cartabellotta, Responsabile Unico del Cluster Bio-Mediterraneo per la Regione Siciliana.

Il progetto Sapori e profumi dal mondo sarà illustrato da Laura Maragliano, direttore di Sale&Pepe e Vittorio Castellani, in arte Chef Kumalè, giornalista e profondo conoscitore delle cucine del mondo. Ospite d’eccezione sarà Filippo La Mantia, che sarà protagonista, alle ore 12, di uno showcooking ispirato agli ingredienti del Cluster: cous cous di kamut integrale con pesto di pomodorino pachino, basilico e melanzane fritte. Alle ore 15 prende il via il secondo momento della giornata Bio-Mediterraneo, con le ricette libanesi Fattouch e Kafta bsaynie presentate da Rabih El Monla e Go Jharib, del Ristorante Lyr di Milano, e il loro chef Mustafa. Infine, alle ore 17 incontro con Luigi Caricato, autore di Atlante degli oli italiani (Mondadori Electa), per approfondire varietà, tecniche e tradizioni della migliore offerta olivicola nazionale.

I Cluster di Expo Milano 2015 sono presentati sulle pagine di Sale&Pepe con quattro speciali su quattro numeri consecutivi, a partire dal numero di febbraio. Su salepepe.it sarà inoltre online un canale tematico con approfondimenti legati agli speciali, video ricette dal mondo, interviste ai protagonisti e fotogallery degli incontri. I prossimi appuntamenti con Sapori e profumi dal mondo: lunedì 16 febbraio: Isole, Mare e Cibo lunedì 2 marzo: Zone Aride – l’agricoltura e l’alimentazione delle zone aride lunedì 9 marzo: Cereali e Tuberi – vecchie e nuove colture lunedì 16 marzo: Riso – abbondanza e sicurezza lunedì 23 marzo: Frutta e Legumi lunedì 30 marzo: Spezie – il mondo delle spezie lunedì 20 aprile: Caffè – l’energia delle idee lunedì 27 aprile: Cacao – il cibo degli dei Il programma completo è disponibile su www.salepe.it/expo-2015 e www.expo2015.org.

Per seguire e condividere l’iniziativa sui social #saporieprofumi #Expo2015. Per ulteriori informazioni: gestione.scuoladicucina@mondadori.it.Expo 2015 S.p.A. è la società che organizza e gestisce l’Esposizione Universale che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. La società si occupa di realizzare le opere di preparazione e costruzione del sito espositivo e le opere di natura tecnologica che lo riguardano. Oltre 140 Paesi del mondo hanno confermato la propria presenza alla manifestazione. Informazioni e aggiornamenti sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e sulle attività di Expo 2015 S.p.A. sono disponibili sul sito www.expo2015.org. Sale&Pepe è la testata leader tra i mensili di cucina di alta gamma, punto di riferimento per chi ama la tavola ed è alla ricerca di proposte gastronomiche esclusive e raffinate, raccontate ogni mese con attenzione ai dettagli e un’alta qualità fotografica.

Nel 2011, dall’esperienza di Sale&Pepe nasce la Scuola di Cucina: corsi rivolti a grandi e bambini per imparare a scegliere gli ingredienti e a sperimentare il proprio talento ai fornelli, guidati dagli chef del magazine e docenti qualificati. Il mondo di Sale&Pepe comprende inoltre il portale food Salepepe.it con Salepepe.tv, dedicato alle video ricette; gli speciali tematici Sale&Pepe Wedding, Sale&Pepe Veg, Il meglio di Sale&Pepe, e la collana di libri illustrati Sale&Pepe Collection. Vittorio Castellani è conosciuto anche come Chef Kumalè. Giornalista, scrittore e studioso, è un “gastronomade” senza frontiere: ha girato il mondo e ha assaggiato e visto preparare ricette in ogni angolo del pianeta. Lui stesso si definisce uno storyteller, ed è proprio per la sua capacità di raccontare storie che evocano viaggi e profumi lontani che Sale&Pepe lo ha scelto come guida per uno speciale alla scoperta dei cluster di Expo2015. www.ilgastronomade.com Cascina Cuccagna è una delle più antiche cascine agricole milanesi (dal 1695). Dopo anni di abbandono, grazie ad un attento progetto di rigenerazione realizzato e interamente finanziato da Associazione Consorzio Cantiere Cuccagna, nel 2012 ha riaperto le sue porte alla città. Oggi è un amatissimo punto d’incontro e partecipazione, dove prendono vita numerose attività e progetti legati all’alimentazione, alla cultura e al territorio.

Un luogo che ripensa il rapporto tra la campagna e la città; un centro di promozione e valorizzazione di stili di vita sostenibili. www.cuccagna.org Un Posto a Milano – cucina, bar e foresteria in Cascina Cuccagna Il menu e le ricette si basano sulla richiesta e rintracciabilità delle migliori risorse stagionali del territorio. Pane, pasta e dolci sono fatti in casa. Molti piatti sono vegetariani e senza glutine. Lo chef è Nicola Cavallaro. Gli alloggi si affacciano sulla corte rurale della cascina, sedici posti letto in piccole e grandi stanze, dove si dorme bene dal 1695. Un progetto d’accoglienza e ristorazione a cura di esterni. Cucina e bar aperti da martedì a domenica dalle 10.00 alle 01. Chiuso il lunedì. www.unpostoamilano.it

Print Friendly, PDF & Email