I migliori vini italiani tra gusto e cultura

1
I migliori vini italiani 2015

Anche questa edizione 2015 de “I migliori vini italiani” è partita. La presentazione di Luca Maroni, che preannuncia il lancio del relativo Annuario, ha sempre carattere di spettacolo e lui si conferma padrone della scena, oltre che un esperto di vino con una grande capacità dialettica. La sala del Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia è stata ieri sera gremita di gente, flash e scatti fotografici per immortalare i vari momenti della premiazione.

Numerosi sono stati i riconoscimenti ai produttori di vino attribuiti per le oramai storiche cinque categorie: rossi, spumanti e biodinamica, vino e istituzioni, migliori produttori italiani assoluti e i 99 (riferito al punteggio ottenuto).

Ma la cosa che più di tutte ha stupito è culturale: il ritrovamento delle radici, non del tutto morte, della vigna di Leonardo da Vinci a Milano, giacenti nella villa della famiglia Castellini a circa due centro metri da Santa Maria delle Grazie dove vi è custodito il Cenacolo del poliedrico artista.

 

Luca Maroni e Castellini
Maroni e Castellini

Con l’arrivo della seconda guerra mondiale, la vigna è stata distrutta, ma grazie alla collaborazione dei proprietari, di Luca Maroni, Attilio Scienza, Serena Imazio e dell’Università degli Studi di Milano, si sono letteralmente rinvenuti i frammenti delle radici della vigna del genio rinascimentale.

Il lavoro è stato duro e arduo, ma soprattutto lungo. Oggi, si può finalmente divulgare la bella notizia che dopo ben 72 anni, la vite leonardesca è stata reimpiantata nel suo luogo originario, il giardino dei Castellini e , una volta cresciuta, potrà essere visitata; proprio là, al centro di Milano.
di A.L.

 

 

Informazioni pratiche:

Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia
Prezzo: 20 euro (include bicchiere e tasca porta bicchiere).
Ingresso gratuito per gli operatori del settore, previo accredito sul sito www.imigliorivinitaliani.it o al desk nei giorni di manifestazione.

Orari

Venerdì 13 e Sabato 14 febbraio 2015
ore 14.00 – 23.00 (ultimo ingresso ore 22.00) Apertura al pubblico con degustazione di vini e assaggi gastronomici
ore 20.30 A cena con il Produttore

Domenica 15 febbraio 2015
ore 15.00 – 22.00 (ultimo ingresso ore 20.00) Apertura al pubblico con degustazione di vini e assaggi gastronomici
ore 13.00 A pranzo con il Produttore

 

 

Print Friendly, PDF & Email