Nocciola Day 15 dicembre 2013

Nuova immagine3Il 15 dicembre 2013 Nocciola Day  è la giornata nazionale della nocciola italiana. Orgoglio locale di tante comunità dello stivale da celebrare,secondo produttore al Mondo (8%) dopo la Turchia (80%) e unico Paese a vantare 3 marchi europei di qualità: la Nocciola di Giffoni I.G.P., la Nocciola Romana D.O.P. e la Nocciola Piemonte I.G.P. 

“Un alimento insostituibile della dieta mediterranea, oggi patrimonio UNESCO, di altissimo profilo nutrizionale, garantito e controllato in ogni fase della filiera produttiva, dalla pianta alla tavola, ” afferma Rosario D’Acunto, Presidente dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola. “Noi puntiamo sul forte legame tra produzione locale di qualità e luoghi di produzione di qualità. La Nocciola Italiana va considerata un prodotto di eccellenza ottenuto dalla magica intesa fra l’uomo e la natura, tra il lavoro umano e la vocazione del territorio. Oggi la nocciola italiana rappresenta anche un’attrattiva di tendenza per i sempre più numerosi appassionati di turismo rurale ed enogastronomico; come Associazione siamo impegnati a trasformare la Nocciola Italiana in offerta di servizi, di ristorazione, di esperienze all’interno di sistemi di offerta più ricchi e complessi, volti a valorizzare i territori rurali italiani.”

Proprio per condividere con il grande pubblico i valori della Nocciola Italiana, l’Associazione Nazionale Città della Nocciola ha ideato per domenica  15 dicembre il “Nocciola Day” che andrà in scena a Roma, Napoli, Milano, Genova, Torino, Perugia, Palermo e nei 240 paesi italiani produttori di nocciole.
Dalla Sicilia alla Campania, dal Lazio al Piemonte, dalla Liguria alla Calabria, dalla Toscana all’Umbria, nelle principali regioni corilicole italiane verranno organizzati centinaia e centinaia di eventi in contemporanea nazionale che vedranno protagonista la nocciola italiana: escursioni guidate nei sentieri della nocciola, fiere, noccio- weekend, aperitivi, menù dedicati nei ristoranti, bar e pasticcerie, stand gastronomici, laboratori sensoriali, percorsi benessere, attività per le scuole, mercatini, convegni e mostre.
Per scoprire tutte le iniziative in programma quel giorno e scoprire il posto più vicino dove si festeggia la Nocciola Italiana basta visitare il sito www.nocciolaitaliana.it.
 

“ In questa seconda edizione è esplosa la partecipazione, la voglia di esserci, siamo veramente in tanti, in prima linea il club amici di città della nocciola, e tante sono le iniziative che vedranno protagonisti i territori della nocciola italiana”  afferma Irma Brizi, Noccio-tester, coordinatrice dell’evento.
 

Da Cortemilia a Bevagna, da Caprarola ad Avellino, da Giffoni Valle Piana a Torre di Ruggiero, da Genova a Sinagra, da Torino a S. Angelo di Brolo: sono solo alcuni dei borghi ospitali e delle città, dove domenica 15 dicembre si terrà la seconda giornata nazionale della nocciola italiana. 

A cominciare dal Piemonte dove, nel territorio di Castellero d’Asti e di Cortemilia si celebra il “Nocciola Day” con visite guidate e menu’ alla nocciola.

In Umbria a Bevagna, si festeggia negli agriturismi , ristoranti  e bar che proporranno menu a base di nocciola e a Cannara ci sarà una serata veramente speciale.

Il Parco regionale dell’Aveto in provincia di Genova promotore della nocciola di Mezzanego parteciperà con laboratori, visite guidate ed eventi presenti sul territorio coinvolgendo ristoratori e produttori corilicoli locali.

Il “Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria “ ha ideato una serie di laboratori formativi con agronomi del consorzio che vedranno protagonisti gli studenti locali per svelare la qualità del prodotto nocciola di Calabria e italiana. Sempre a Torre di Ruggiero si terrà un incontro con le autorità regionali, provinciali, i sindaci e gli amministratori locali e in serata degustazione dei prodotti tipici alla nocciola. In Sicilia a Sant’ Angelo di Brolo e a  Sinagra si festeggia per tutto il fine settimana con convegni, laboratori del gusto, visite guidate,  spettacoli folkloristici, menu’ tipici e ospitalità alla nocciola.      

Mentre a Roma, molti sono gli appuntamenti  nei ristoranti, enoteche, sale da the.

Inoltre sempre a Roma ci sarà un momento speciale “Nocciola DAY e solidarietà” per la S.A.N.e.s. onlus di volontari per l’ assistenza delle neoplasie del sangue dell’Azienda Ospedaliera del San Camillo-Forlanini di Roma. Le nocciole donate dal l’Azienda Vicenzo Caputo aiuteranno a raccogliere fondi per la www.sanes.it.

Sempre nel Lazio nel comune di Caprarola, in provincia di Viterbo, i numerosi agriturismi e ristoranti  del territorio proporranno menu e prime colazioni a base di nocciola “ Nocciola Romana DOP”, appositamente studiati per la celebrazione del Nocciola Day. 

L’evento Ufficiale quest’anno si festeggerà a Giffoni Valle Piana al Divino Natale, dove da sabato 14 dicembre alle ore 19.30 si inizierà con “NoccioliAmo”: il laboratorio didattico-sensoriale sulla nocciola con degustazione guidata delle varietà di nocciole italiane e creme spalmabili a confronto a cura di Irma Brizi, Noccio- tester dell’ Associazione Nazionale Citta della Nocciola. Domenica 15 dicembre alle ore 19,00 una golosa sorpresa finale con il taglio ufficiale della torta “Nocciola Day” creata dalle pasticcerie locali Festival ed Elia ed affidata al Presidente Rosario D’Acunto presso l’ Antica Ramiera.

Nella mattinata del 15 dicembre incontro- dibattito “ Quale tutela per la nocciola?” presso l’ ex Carcere Borbonico, a Piazza D’Armi, di Avellino.


ITALIA SECONDO PRODUTTORE AL MONDO, MA LE NOSTRE NOCCIOLE SONO LE MIGLIORI…

Con 70.000 ettari coltivati e 98.000 tonnellate prodotte nel 2012, la nocciola italiana rappresenta un tassello fondamentale dell’economia agricola di alcune regioni come Campania, Lazio, Piemonte e Sicilia, dove è concentrata ben il 98% della produzione. Da un punto di vista qualitativo lee nostre nocciole sono di gran lunga le più buone al Mondo – per valori nutrizionali ed organolettici – rispetto alle altre varietà prodotte all’estero. I dati dell’ultimo Panel d’assaggio Ufficiale della Nocciola, svoltosi a Roma nel 2011, mostrano che le varietà italiane sono superiori rispetto a quelle estere per dolcezza e persistenza olfattiva, caratteristiche particolarmente apprezzate nei prodotti dolciari. All’analisi sensoriale delle diverse cultivar testate le migliori nel gradimento complessivo risultano la Tonda di Giffoni IGP (70), la Nocciola Piemonte IGP (67), Nocciola dei Nebrodi e delle Madonie (39) e la Nocciola Romana DOP. 

NOCCIOLE CARDINE DELLA DIETA MEDITERRANEA: ANTIDOTO AL COLESTEROLO CATTIVO…. 

“Da sola o anche come ingrediente di snack, salse e dolci, la nocciola italiana rappresenta il cibo ideale per coniugare gusto e sana alimentazione, dichiara Rosario D’Acunto Presidente dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola. La nocciola infatti è costituita da una variegata e ben assemblata miscela di sostanze utili alla salute; una particolare formulazione in acidi grassi infatti rende questo frutto ricco di molecole bioattive (fitosteroli, polifenoli, vitamine), fibre e sali minerali che favoriscono la prevenzione di malattie cronico-degenerative. E’ confermato ad esempio che l’acido oleico, di cui sono ricche le nocciole, consente di mantenere sotto controllo i livelli di LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo mentre innalza quelli di HDL, il “colesterolo buono”. Le nocciole sono inoltre ricche di calcio e l’alto contenuto di vitamina E del frutto fornisce inoltre un apporto significativo di agenti antiossidanti che rallentano l’invecchiamento dei tessuti.

contatti:
www.nocciolaitaliana.it
info@cittadellanocciola.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email