Valtènesi Chiaretto, rosé per vocazione

Il Chiaretto rappresenta la bandiera di un territorio, la Riviera bresciana del lago di ChiarettoGarda, storicamente vocato alla produzione di Rosé: le caratteristiche ambientali del più grande bacino lacuale italiano hanno fatto in modo che da oltre un secolo, in questa terra, la vigna venisse allevata proprio per la produzione di questo particolare vino di grande finezza ed eleganza.

In quest’area caratterizzata da un inusuale clima mediterraneo, da importanti testimonianze storiche e culturali e da antiche tradizioni enoiche ha infatti trovato il proprio habitat naturale il Groppello, vitigno autoctono che rappresenta ormai un’autentica rarità ampelografica: basti pensare che al mondo ne resistono solo 400 ettari, coltivati per l’appunto sulle colline della Valtènesi che contornano le coste occidentali del Benàco.

Il Groppello, e le suddette particolarissime condizioni climatiche, sono i preziosi elementi che identificano il Chiaretto, il cui metodo produttivo fu codificato per la prima volta nel 1896 dal senatore veneziano Pompeo Molmenti nella sua cantina di Moniga del Garda, il borgo che ogni anno ospita “Italia in Rosa”, la rassegna dei rosé italiani. Un vino di grandi tradizioni quindi, ma anche di straordinaria modernità, le cui caratteristiche singolari di sapidità e freschezza sono alla base di un crescente successo che ha ormai portato il comprensorio a superare il tetto del milione di bottiglie prodotte.

Il segreto del Valtènesi Chiaretto (tipologia che viene prodotta anche nAlessandro Luzzagoelle Doc Garda Classico e Garda Bresciano) è tutto nelle poche ore di contatto tra il mosto e le bucce delle uve rosse vendemmiate a settembre: nel corso del rito della svinatura notturna, i cantinieri devono sintetizzare in pochi cruciali istanti tutta la loro esperienza,
catturando la freschezza ed il temperamento del territorio. Il risultato è un rosè da viticoltura, sapido, fragrante e fresco di note fruttate in gioventù, ma capace di acquisire armonia, eleganza ed equilibrata complessità in pochi anni di affinamento. Un vino di grandi tradizioni, ma anche in perfetta sintonia con il gusto del consumatore moderno, oltre che di grande versatilità negli abbinamenti a tavola.

La doc Valtènesi rappresenta il vertice della produzione viticola, il cui disciplinare di produzione, oltre al Chiaretto, prevede anche un Rosso sapido e di fine struttura con sentori speziati tipici di questo terroir lacustre.

 

Print Friendly, PDF & Email