Tenute Rubino al ProWein 2017

La stagione delle fiere internazionali del vino di qualità in Europa sarà inaugurata con la 24ª edizione del ProWein diDüsseldorf, che si svolgerà dal 19 al 21 marzo. Le

aziende del vino italiano oramai hanno consolidato una loro presenza, diventando tra le prime nazioni espositrici. Anche la Puglia partecipa e in grande stile.Tenute Rubino si prepara ad affrontare questo appuntamento con la consapevolezza di un’azienda che nel mondo tedesco e nel Nord Europa esprime una parte importante del suo export.

In queste aree il consolidamento del marchio è stato trainato da vini come il Punta Aquila (Primitivo in purezza) e l’Oltremé (Susumaniello in purezza), ideali per un consumo maturo e consapevole e interpreti fedeli di una tradizione produttiva che Tenute Rubino ha saputo presentare in chiave moderna.

“In questi mercati –spiega Luigi Rubino il vino pugliese è in costante  crescita.  I nostri Primitivi, il nostro Negroamaro ma anche altri vitigni autoctoni, si contendono una fetta di consumatori sempre più incline a scegliere vini di fascia solare, ricchi di identità e di spessore. Questa tendenza inizia a premiare la qualità che diventa sempre più un fattore di scelta. Si beve meno ma si cerca di bere sempre meglio. Proprio per questo – conclude Rubino – puntiamo  a potenziare la nostra presenza soprattutto nel canale della grande ristorazione e nelle enoteche “.

Il ProWein è uno degli appuntamenti più importanti al mondo grazie ad alcuni suoi punti fermi. È una fiera esclusivamente aperta al trade, dal grande richiamo internazionale come testimoniano i numeri di questa nuova edizione: 6000 espositori provenienti da oltre 60 paesi. Una formula che in questi anni ha permesso a Tenute Rubino di costruire uno scambio di informazioni costante con gli operatori commerciali, alla base di una corretta interpretazione della domanda in questi specifici mercati.

A Düsseldorf verrà svelata una delle novità che caratterizzeranno il 2017 di Tenute Rubino: il restyling della linea “I Classici”. Un rinnovamento che mette in mostra lo stile di questi daily wines che, attraverso una vinificazione fatta interamente in acciaio, portano in dote tutta la fragranza e l’anima che contraddistingue i principali varietali autoctoni della nostra regione: Primitivo, Negroamaro e Malvasia Bianca. Le linee guida di questa riprogettazione, volute daRomina Leopardi, responsabile marketing dell’azienda, puntato sull’essenzialità degli elementi grafici che nel complesso, ricamano un pattern raffinato di grande accuratezza, in grado di rendere immediatamente riconoscibili allo scaffale queste etichette.

Ai banchi di assaggio Tenute Rubino presenterà tutte le annate attualmente in commercio di una selezione delle etichette della gamma aziendale che vanno dai vitigni autoctoni più conosciuti ai varietali più rari, come Minutolo, Bianco d’Alessano e Ottavianello, che l’azienda ha rilanciato con uno specifico programma di valorizzazione.

A Düsseldorf Tenute Rubino farà degustare i propri vini presso lo spazio del distributore STOPPER al PADIGLIONE 16  STAND A31

Print Friendly, PDF & Email