SparkleDay, una giornata spumeggiante

Roma Città Eterna. Roma colma, negli ultimi dieci anni, di eventi dedicati al vino. Ce ne sono talmente tanti che la maggior parte di essi passa inosservata. Quelli impressi nella mente dei romani, si contano sulle dita di una sola mano.

Tra queste realtà c’è SparkleDay, evento dedicato agli spumanti italiani di Cucina&Vini, tra metodi classici e Martinotti, tra Doc e Docg.  Un evento letteralmente atteso. Perché? Presto detto, ha diversi punti di forza su cui gli organizzatori lavorano da anni, tanto da aver collaudato il format:

  1. L’oggetto ossia il vino spumante, che di suo è già una festa.
  2. Il periodo dell’anno, il primo sabato di dicembre (quest’anno sarà il 2 dicembre), durante il quale si respira la magia delle feste natalizie.
  3. La sede dell’evento, all’interno del prestigioso Hotel Westin Excelsior di via Vittorio Veneto.
  4. La qualità della proposta. Bollicine italiane, dal nord al sud d’Italia, di alto profilo qualitativo, con un banco d’assaggio che conta, quest’anno, 300 etichette di 70 aziende.
  5. Le novità. Ogni anno c’è sempre un set caratterizzato da nuove proposte sia in termini enologici che gastronomici.
  6. La familiarità. E’ un evento che si ripropone ogni anno con elementi ricorrenti; inoltre, moltissimi partecipanti si conoscono e si ritrovano nei due saloni dell’evento.
  7. La bravura degli organizzatori. Abili nel rintracciare i spumanti di alta qualità e proporli al pubblico, bravi nell’amministrazione e gestione dell’evento. In tanti anni non ho mai avuto la percezione di disagio organizzativo.
  8. La tecnologia. Ogni azienda in degustazione possiede un codice Qr che permette, grazie ad un’applicazione per telefono cellulare e tablet, di avere le informazioni dettagliate sulla cantina.

Certo, non esisterebbe l’evento SparkleDay 2018 se non ci fosse a monte un grande impegno del team di Cucina&Vini per “Sparkle guida ai migliori spumanti secchi d’Italia”. Sedici anni di attività, di proposte e di lavoro. Già dallo scorso anno, in controtendenza rispetto agli altri editori, la pubblicazione è gratuita. Il che potrebbe segnare, con il tempo, un cambio di passo.

L’alta partecipazione, ogni anno, a SparkleDay conferma che l’evento piace, piace molto ai romani. Ai punti di forza sopra citati, si accompagna un elemento che incorona la manifestazione, la gioia, l’aria di festa caratteristica tipica dello spumante.

 

 

Sparkle Day 2018
Sabato 2 dicembre
Hotel Westin Excelsior, Roma
Ingresso al pubblico dalle ore 16.00 alle ore 22.00
Costo ingresso: € 15 (include calice e sacca porta bicchiere e una copia della guida)
Ridotto per sommelier: € 10 (previa esibizione tessera associativa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email