• Ven. Apr 19th, 2024

Caner, “a Fruit Logistica vetrina per le eccellenze del nostro settore ortofrutticolo”

DiRedazione

Feb 9, 2023

“Fruit Logistica di Berlino è la rassegna più importante per il settore ortofrutticolo a livello mondiale. Una fiera B2B in cui possiamo dare risalto alle eccellenze agroalimentari made in Veneto, che rappresentano anche uno dei comparti trainanti dell’economia regionale. La Regione da vent’anni partecipa a questo appuntamento internazionale per promuovere non solo l’immagine ma anche la qualità della produzione ortofrutticola regionale, un settore che in Veneto vale più di un miliardo di euro, grazie anche alla partecipazione delle nostre organizzazioni di produttori, i mercati e i consorzi di tutela DOP e IGP”.

Lo dice l’assessore all’Agricoltura della Regione del Veneto, Federico Caner, presente in questi giorni a Berlino per sostenere le azioni commerciali dei prodotti veneti sui principali mercati esteri. Lo stand della Regione del Veneto, di 216 mq, si trova nel Padiglione Italia, Hall 2.2; posizione B40, ingresso sud.

I coespositori della Regione, ciascuno presente con una postazione dedicata, sono nove:

– Consorzio di Tutela del Radicchio Rosso di Treviso IGP e variegato di

Castelfranco IGP;

– Consorzio di Tutela e la valorizzazione del Radicchio di Verona IGP;

– Consorzio di Tutela dell’Aglio Bianco Polesano DOP;

– OP Fungamico;

– OP Consorzio Funghi di Treviso;

– OP Geofur;

– OP Nogalba;

– Nordest Mercati – Centroagroalimentare di Treviso;

– Azienda Speciale per il Mercato di Lusia (con il Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia IGP).

“Siamo qui per promuovere insieme le eccellenze ortofrutticole della nostra regione, materie prime di qualità e ingredienti speciali di infinte ricette. Ecco perché abbiamo con noi anche uno chef dedicato che in questi giorni si dedicherà a proporre nuove portate utilizzando esclusivamente le materie prime degli espositori presenti – prosegue Caner -. Berlino è una piazza importante per questo comparto. Nel 2021 e 2022 la Germania, infatti, è stata uno dei principali paesi acquirenti di frutta e verdura italiana, assorbendo oltre il 30% dell’export italiano del settore. Questo grazie alle capacità imprenditoriali e il know-how degli operatori commerciali, che da sempre costituiscono un punto di forza del comparto ortofrutticolo. In Veneto essi rappresentano una vera e propria piattaforma logistica e commerciale verso i mercati di sbocco del Nord ed Est-Europa”.

A Berlino sarà presentato anche il marchio “Mela di Verona, c’è il Veneto dentro”. La Provincia scaligera è il terzo produttore di mele italiano alle spalle di Trento e Bolzano, con 4400 ettari coltivati da 1520 aziende. Complessivamente, nel 2022, il comparto melicolo veneto ha fatturato 152,4 milioni di euro, un +49% rispetto al 2021.

 

 

UFFICIO STAMPA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO

Print Friendly, PDF & Email