• Ven. Apr 12th, 2024

“I Migliori Vini Italiani 2023” di Luca Maroni si chiude con una certezza: il vino italiano è sotto attacco!

DiRedazione

Feb 21, 2023
Comunicare il vino e il suo mondo è fondamentale e in questo momento storico è una necessità impellente, perché l’intero settore enologico, non solo italiano, è sotto attacco. L’attenzione massima del nostro tempo sul benessere dell’individuo deve tenere conto che il vino è un prodotto che rientra nella dieta mediterranea ed è ricco di antiossidanti, importantissimi per contrastare l’invecchiamento cellulare: fa parte della nostra tradizione europea e italiana ed è quanto di meglio il genio italico abbia concepito da Leonardo da Vinci in poi”. È quanto afferma Luca Maroni a conclusione della kermesse “I migliori vini italiani” di Sens Eventi, giunta alla XXII edizione, che si è svolta a Roma al Salone delle Fontane dell’Eur. La riflessione arriva dopo l’autorizzazione dell’UE all’Irlanda di poter adottare un’etichetta che metterà in guardia sugli effetti del consumo di vino, birra e liquori.

Maroni aggiunge che “sicuramente gli amanti del vino resteranno indifferenti all’apposizione delle avvertenze. Non sarà certo questa novità a fermare chi lo ha sempre bevuto. Probabilmente la misura riuscirà a scoraggiare il consumo futuro. Dato non irrilevante considerando – sottolinea inoltre l’analista sensoriale – che per i giovani il vino, a differenza degli spirits, non è trendy e bisognerebbe lavorare di più per farlo conoscere e comprendere bene, fermo restando l’importanza della moderazione del consumo”. Stando ai dati scientifici, è importante ricordare inoltre i benefici dimostrati da una moltitudine di indagini: il vino (le cui proporzioni in volume sono solo per il 12% di alcol) assunto in modo corretto aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari ed è ricco di sostanze antiossidanti.

“Invece di stigmatizzare il vino dobbiamo comunicarne i benefici, e su questo c’è ampia letteratura che non viene mai citata – sottolinea Francesca Romana Maroni, CEO di Sens Eventi – Per cui sono fondamentali manifestazioni che continuino a promuovere e raccontare il comparto enologico, con un’attenzione particolare alle realtà di nicchia, espressione di cultura e territori del Belpaese. In particolare, insistendo nell’organizzazione di eventi di degustazione, ma anche di itinerari del gusto, come lungo le strade del vino, e altre iniziative di enoturismo di cui lo Stivale è florido e che sono fortemente attrattive in termini di partecipazione anche dall’estero. Dal canto nostro siamo attivi da alcuni anni con la nostra presenza in Europa e non solo, per far conoscere le eccellenze enologiche del Belpaese”, conclude Francesca Romana Maroni.

La kermesse I Migliori Vini Italiani 2023 si è tenuta dal 17 al 19 febbraio, registrando una grande partecipazione di pubblico con oltre 4000 presenze nella tre giorni dedicata alla cultura del vino, con la presenza di 120 aziende vinicole, alcune delle quali celebrate da Luca Maroni nella XXXII edizione dell’Annuario dei Migliori Vini Italiani. Fil rouge dell’evento è stato il Fermento in tutte le sue sfaccettature, tra laboratori didattici con degustazioni di sake e prodotti laziali, talk di approfondimento, show cooking e incontri con esperti come lo chef Fabio Campoli. Non sono mancati gli appuntamenti “A Cena con I Migliori Vini Italiani 2023”, con i piatti ideati da Simone Loi e abbinati a otto vini raccontati dallo stesso Luca Maroni.

 

 

 

Uff. Stampa I Migliori Vini Italiani
Print Friendly, PDF & Email