Il 18 ottobre Città del Gusto Napoli presenta “TRE BICCHIERI 2016” a Palazzo Caracciolo

A Palazzo Caracciolo una parata dei migliori vini d’Italia da degustare in abbinamento a tra-bicchieri-2016-640x426un’ampia selezione di eccellenze gastronomiche

Domenica 18 ottobre torna uno degli eventi eno-gastronomici più attesi dell’anno: i “Tre Bicchieri 2016”, una serata unica organizzata per il quinto anno consecutivo dalla Città del Gusto Napoli in occasione dell’uscita della celebre Guida Vini d’Italia 2016 del Gambero Rosso.

Nata nel 1988, la Guida Vini d’Italia è la più autorevole e nota  pubblicazione di settore che ogni anno assegna gli ambitissimi “Tre Bicchieri”, garanzia di eccellenza produttiva e simbolo di qualità assoluta dei vini italiani.

Quella della città partenopea è l’unica tappa del Sud, a dimostrazione di come la Città del Gusto Napoli sia divenuta un punto di riferimento per l’organizzazione di grandi iniziative che mirano anche a valorizzare le bellezze e le risorse di Napoli e che come sempre si caratterizzano per il loro stile glamour.  Quest’anno infatti  l’evento avrà luogo nello splendido Palazzo CaraccioloMGallery Collection, in via Carbonara 112, dove l’antica arte enoica italiana si fonderà con la bellezza architettonica di una delle location
più suggestive del capoluogo campano. Roccaforte nel cuore pulsante di Napoli, Palazzo Caracciolo  regala un affascinante “viaggio nel tempo”, un autentico cammino attraverso 800 anni di storia.

Ma dalunnamed  “contenitore” pregiato passiamo ad un altrettanto prezioso contenuto: il vino. Si parte alle ore 19.00 e fino alle 23.00 sarà possibile degustare un esclusivo parterre di etichette cominciando dagli inebrianti spumanti, passando per eccellenti bianchi e grandi rossi fino ad arrivare  a sorprendenti vini da dessert.

Un’accurata selezione di etichette provenienti dai principali terroir dello Stivale, in grado di accontentare ogni gusto e soddisfare anche i palati più esigenti. La serata vedrà la partecipazione di circa 80 aziende che presenteranno al pubblico le loro “creazioni” che  si fregiano dell’ambito “Tre Bicchieri 2016” serviti nei banchi d’assaggio curati da AIS Campania.

Anche quest’anno la Campania si piazza tra le regioni con il maggior numero di premi, passando da 20 dell’edizione 2015 ai 21 di quest’anno e aggiudicandosi anche uno dei premi speciali. Ormai da anni, a dare grandi soddisfazioni non c’è solo il rinomato terroir d’Irpinia con i suoi grandi vini Taurasi, Greco di Tufo  e Fiano di Avellino,  ma anche il Sannio, quest’anno protagonista con quattro ottimi bianchi a base di Falanghina, la Costa d’Amalfi e il Casertano con il suo vitigno autoctono Pallagrello, che continua a crescere .

E c’è di più: “Tre Bicchieri”  Napoli non è solo vino. La serata infatti sarà scandita da diversi momenti dedicati al food sia dolce che salato. Si inizia con Fabrizio Pugliese, chef della Città del gusto Napoli e con Giovanni Pastore,  pastry chef della sede ed attualmente chef della Riva, che realizzeranno un percorso di finger food mentre  nelle stupende sale di Palazzo Caracciolo diversi saranno i banchi d’assaggio che accompagneranno la degustazione delle eccellenze vitivinicole italiane.

Dolce finale con i maestri gelatieri Emilio Panzardi, Stefano Dassie, Roberto Luraghi e Antonio Amati, Paolo Brunelli, Palmiro Bruschi e la Maison Manilia che allieteranno gli ospiti  con  un “freddo percorso autunnale”  creato grazie alle tecnologie dell’ azienda Carpigiani e basato su ricette create per l’ occasione con  materie e prodotti  di  Agrimontana.

 

I premi speciali 2016:

Rosso dell’Anno- Etna Rosso V. Barbagalli 2012 – Pietradolce (Sicilia)

Bianco dell’Anno– Collio Friulano 2014 – Schiopetto (Friuli Venezia Giulia)

Bollicine dell’Anno– Franciacorta Dosage Zéro Noir Vintage Collection Riserva 2006  – Ca’ del Bosco (Lombardia)

Dolce dell’Anno– Valle d’Aosta Chambave Moscato Passito Prieuré 2013 – La Crotta di Vegneron (Valle d’Aosta)

Cantina dell’anno– Allegrini (Veneto)

Miglior rapporto qualità prezzo– Falanghina del Sannio Svelato 2014 – Terre Stregate (Campania)

Viticoltore dell’anno– Giulio Grasso, Ca’ del Baio (Piemonte)

Cantina emergente– Guado al Melo (Toscana)

Premio per la vitivinicoltura sostenibile– Manincor (Alto Adige)

 

 

Le aziende partecipanti alla serata:

Ciccio Zaccagnini

Marisa Cuomo

La Guardiense

Tenuta San Francesco

Terre del Principe

Villa Raiano

Colli di Lapio

Lis Neris

Barone Pizzini

Ferghettina

Cantina Terlano

Fontanavecchia

Fonzone

Galardi

Terre Stregate

Ronchi di Manzano

Schioppetto

Ca’ del Bosco

Calatroni

Elena   Walch

CantineLunae Bosoni

Castello del Trebbio

Castello di Fonterutoli

Castello di Monsanto

Guado al Melo

Petra

Bellavista

Piaggia

Roccapesta

Podere Sapaio

Tenuta Sette Ponti

Falesco

Cantine del Notaio

Sergio Mottura

 

 

Valle Vermiglia

Santa Barbara

Umani Ronchi

Nicola Bergaglio

Giacomo Brezza & Figli

Pio Cesare

Cantine San Marzano

Torrevento

Cusumano

Firriato

Ferrari

Bortolomiol

Ca’ La Bionda

Marion

Viticoltori Speri

Manincor

TenuteSella & Mosca

Vietti

TenutaSan Leonardo

Zorzettig

CantinaMeran Burgräfler

Jermann

Eugenio Collavini

Podere Orma

Leonildo Pieropan

Feudo Maccari

Roeno

Luigi   Boveri

Pietradolce

 

Castello di Cigognola

Ca’ del Baio

Perillo

San Salvatore

Argiolas

Raffaele Palma

Torraccia del Piantavigna

Tenuta Spinelli

Ballabio

F.lli Giorgi

Tenuta I Fauri

Racemi

Benito Ferrara

Allegrini

Dirupi

Futura 14

 

Partner della serata saranno diverse realtà enogastronomiche:

·       Da Vicenza arriva l’Asiago DOP, il riso di Grumolo Abbadesse ed il Radicchio rosso di Asigliano offerti da Made in Vicenza l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza che si occupa di promuovere i prodotti vicentini in Italia e nel mondo;

·       Un percorso di pani e salumi invece verrà proposto dal nuovo concept store  Gourmeet Napoli, luogo innovativo dedicato al cibo ed al vino e alla ricerca delle eccellenze, eseguito dal maestro panificatore Enrico Zambardino docente di Città del gusto Napoli

  • Sogni di latte,  un paradiso per tutti gli appassionati del latte e dei suoi derivati con il suo  vasto  assortimento di  formaggi,  italiani  ed  esteri che durante la serata potranno essere degustati in una verticale di sapori;
  • I Peperbuoni, direttamente dalla provincia di Torino, offrirà invece dei deliziosi peperoncini ciliegia dolci e poco piccanti, una specialità unica in tre deliziose varianti di ripieno.

 

Print Friendly, PDF & Email