• Mer. Nov 30th, 2022

Best Wine edizione Terre Lepine

Si è tinta dei colori del vino il bel borgo medievale di Bassiano, in provincia di Latina, durante il fine settimana del 18 e 19 giugno.  All’interno della struttura Terra dei Principi, della cittadina lepina, si è svolta l’edizione di fine primavera di Best Wine  che, da diversi anni, promuove il territorio pontino attraverso una rassegna itinerante dei prodotti enologici locali e non solo.

Questa volta l’organizzazione di Best Wine ha fatto tappa nella bella Bassiano, dove un tempo i Duchi di Sermoneta risiedevano presso il Castello medievale. L’evento si è snodato lungo gli spazi, aperti e chiusi, della affascinante struttura delle Terre del Principe. Per l’occasione erano presenti cantine prevalentemente laziali e banchi d’assaggio dedicati al cibo come lo Zafferano di Cori e il cioccolato dell’Antica Norba.

Qui, vi proponiamo quelli che sono stati i nostri migliori assaggi:

  • I Pàmpini con il suo rifermentato in bottiglia Enotea Rosé da uve Syrah;
  • Le Donne di Vico Servana Bellone;
  • Agricola Artico Stardust Lazio bianco IGP e Leda Lazio rosato IGT;
  • G. Iacchetti Colle San Lorenzo Lazio bianco IGP;
  • Tenute Filippi Ipazia Lazio Rosato IGT Nero Buono;
  • CantinAmena, Divitia Lazio IGP bianco Malavasia puntinata e Rosam Lazio rosato IGP– vini biologici;
  • Tenuta Iacoangeli, Malvasia puntinata Roma bianco Doc;
  • Cantina Raparelli con il suo Vermentino;
  • Produttori di Manduria Alice Salento IGT Verdeca e Lirica Primitivo di Mandura Doc Primitivo.

Ad arricchire l’evento non solo la musica dal vivo, al calar della sera, ma anche la sciabolata (Sabrage) del Sommelier Umberto Trombelli che ha intrattenuto gli astanti spiegando il perché si usava sciabolare le bottiglie di champagne (video qui sotto).

 

Non resta che attendere il prossimo appuntamento targato Best Wine.

 

 

Print Friendly, PDF & Email