Vins Extrèmes 2015. Il meglio dei vini d’alta quota

La viticoltura di montagna sarà l’assoluta protagonista, sabato 21 e domenica 22 novembre 2015 al Forte di Bard in Valle d’Aosta, di Vins Extrêmes 2015. Il meglio dei vini d’alta quota._IGP4473

La manifestazione, che si svolgerà nella maestosa cornice del Forte di Bard in Valle d’Aosta, vedrà l’esposizione di vini provenienti dalla cosiddetta “viticoltura eroica”, una viticoltura praticata in contesti estremi, su terreni in forte pendenza, a quote elevate e in particolari condizioni climatiche. I vini che nascono da questi vitigni autoctoni e da questi ambienti incontaminati possiedono peculiarità e virtù davvero uniche che meritano di essere svelate.

Alla due giorni di Vins Extrêmes parteciperanno oltre cinquanta aziende vitivinicole italiane, provenienti da Valle d’Aosta – che ospita la kermesse –, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Calabria, e Abruzzo. Saranno presenti, inoltre, aziende provenienti da Francia, Svizzera, Slovenia, Germania e Spagna.

Durante le due giornate della manifestazione i visitatori avranno la possibilità di degustare i vini presenti, di partecipare a diversi laboratori del gusto – su temi quali la carne, gli “insaccati della povertà”, i formaggi, lo zafferano, i formaggi di malga accompagnati da spumanti trentini – e di assaporare quattro “verticali di assaggio”: i Nebbioli dell’Arco alpino, i Vini bianchi intorno al Monte Bianco, i Vini dei territori vulcanici e Armenia e Valle d’Aosta. Sarà, inoltre, possibile assistere alla cerimonia di premiazione del 23° Concorso Internazionale Vini di Montagna e assaggiarne i vini vincitori.

Vins Extrêmes vuole essere anche un momento di riflessione e di dibattito: tre tavole rotonde, con la partecipazione di esponenti nazionali e internazionali del mondo vitivinicolo, universitario e della ricerca, affronteranno le tematiche legate al territorio, al paesaggio e all’accessibilità in cantina.

Vins Extrêmes è organizzata da Assessorato regionale dell’Agricoltura e Risorse naturali, Associazione Forte di Bard, Vival, Cervim ed Expo VdA, in collaborazione con Onav, Fisar, Ais, Associazione Città del Vino, Slow Food, Movimento Turismo del Vino e, sul territorio regionale, Institut Agricole Régional, Camera di Commercio, Assessorato regionale del Turismo, Sport, Commercio e Trasporti, Istituto Professionale Regionale Alberghiero, Associazione Albergatori e Pro loco.

 

 

Programma

Sabato 21 novembre
ore 10.30 Inaugurazione: Taglio del nastro nel Cortile Opera di Gola
ore 11.30
Sala Archi Candidi Paysages Extremes-Paesaggi Estremi: La viticoltura di montagna come elemento di tutela e valorizzazione del territorio”. Interverrranno: Renzo Testolin Assessore Agricoltura RAVA, Roberto Gaudio presidente del Cervim e rappresentanti di AREV , OIV e Ministero dell’agricoltura. Modera il giornalista Roberto Pippan
ore 14.00 Sala Olivero Degustazione guidata “Il Nebbiolo e la Montagna: Amore vero”
ore 14.30 Polveriera Laboratorio del gusto “Dai Pascoli alpini: la carne valdostana”
ore 15 Sala Archi Candidi Tavola rotonda “Tra Innovazione e Tradizione: la ricerca per lo sviluppo della viticoltura eroica” .
Viticoltura al limite: dall’originalità all’autorevolezza Roberto Cipresso Enologo
Nutralp VdA: La vite per la Vita – Sabina ValentiniI Ricercatrice IAR
Tecniche di vinificazione a confronto per la valorizzazione di uve Fumin Daniele Domeneghetti Ricercatore IAR. Modera il Professor Vincenzo Gerbi dell’Università degli Studi di Torino
ore 17.00 Sala Olivero Degustazione guidata vini “Savoia, Vallese, Valle d’Aosta: i bianchi del Monte Bianco”
ore 17.30 Polveriera Laboratorio del gusto “Formaggi di Malga e Spumanti Trentini” a cura della Camera Commercio Trento
ore 19 Chiusura della giornata

Domenica 22 novembre
ore 10.30 Polveriera Laboratorio del gusto “Sanguinacci e Teteun: Salumi d’altri tempi”
ore 10.30 Sala Olivero Degustazione guidata vini “Il carattere unico dei “Terroir” vulcanici”
ore 11.30 Sala Archi Candidi Premiazione dei vini vincitori del 23° Concorso Internazionale Vini di Montagna del Cervim
ore 14 Polveriera Laboratorio del gusto “L’oro giallo di montagna: lo Zafferano valdostano”
ore 15 Sala Archi Candidi Tavola rotonda “Territori del vino: qualità per tutti”
Wein.Kaltern – il punto giusto: un’iniziativa per la promozione della qualità e della cultura enologica a Caldaro, Sarah Filippo.
I piani regolatori delle Città del Vino, Paolo Benvenuti
Cantine senza barriere, Massimo Piano Architetto. Modera l’architetto Corrado Binel
ore 15.30 Sala Olivero Degustazione guidata vini “Armenia e Valle d’Aosta: sinergie tra due realtà estreme”
ore 16.30 Polveriera Laboratorio del gusto “Il latte nelle sue forme”
ore 18 Chiusura della manifestazione

Duranti gli orari del pranzo sarà attivo il ristorante del Forte di Bard.
E’ possibile per chi desidera pernottare in Valle d’Aosta prenotare attraverso il servizio booking centralizzato della Regione sul sito www.lovevda.it

Print Friendly, PDF & Email