Emessi i nuovi francobolli dedicati alle Docg

Sono passati già due giorni dalla quarta emissione deiaaa20-300x235 francobolli ordinari, stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, appartenenti alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicati al Vino, o meglio ad alcune sue DOCG.

Con la tiratura del 2015 si sono stampati 400.000 esemplari dedicati a:

Asti – Bagnoli friularo – Castel del Monte rosso riserva – Chianti classico – Colli asolani – prosecco – Dolcetto di Diano d’Alba – Dolcetto di Ovada superiore – Elba aleatico passito – Fiano di Avellino – Gavi – Ghemme – Lison – Recioto della Valpolicella – Valtellina superiore – Verdicchio di Matelica riserva.

Ogni francobollo ha la stessa impostazione grafica, raffiguranti ciascuno un vigneto e un grappolo d’uva tipici dei vini DOCG.

I quindFrancobolli-Vini-Italiani-Docici francobolli sono disposti su tre file da cinque ed inseriti in un foglio fustellato.

Ma chi sono i bozzettisti che hanno curato questi valori? Claudia Giusto per i francobolli dedicati a: Chianti classico, Lison, Ovada e Valtellina superiore; Cristina Bruscaglia per i francobolli dedicati a: Friularo di Bagnoli e Asolo prosecco superiore; Stefano Maggi per i francobolli dedicati a: Asti, Castel del Monte rosso riserva, Gavi, Ghemme, Recioto della Valpolicella e Verdicchio di Matelica riserva; Tiziana Trinca per i francobolli dedicati a: Elba Aleatico passito, Dolcetto di Diano d’Alba e Fiano di Avellino. Mentre il progetto grafico è stato curato da Gaetano Ieluzzo.

Il costo del singolo francobollo è di € 0,95, mentre l’intero foglietto costa €14,25. Acquistabile presso gli uffici postali

di  A.L.

Print Friendly, PDF & Email