Il successo della qualità dei vini d’Abruzzo

ViniAbruzzoQuesta mattina sono stati presentati a Roma, presso la Città del Gusto, i vini abruzzesi protagonisti dell’enologia regionale che stanno meritatamente riscuotendo successo: Pecorino, Trebbiano e Montepulciano.

Nell’edizione 2014 della Guida Vini d’Italia edita dal Gambero Rosso, la regione Abruzzo ha conquistato i ‘tre bicchieri’ per 13 etichette, ciò dà l’idea di un territorio in crescita dal punto di vista enologico e sempre più apprezzato. Il riconoscimento si affianca allo sviluppo positivo registrato sulla qualità dei prodotti e sull’aumento della produzione inserendosi  “Tra le eccellenze enologiche italiane“, afferma Gianni Fabrizio  curatore della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso.

I rappresentanti dei vari consorzi presenti all’evento hanno mostrato un desiderio di crescita qualitativa, di espansione dei mercati di vendita nazionali ed internazionali: “L’Abruzzo ha preso coscienza delle sue potenzialità” ha affermato Tonino Verna Presidente del Consorzio Vini d’Abruzzo.ViniAbruzzo Slogan

Forti dell’importanza di lavorare in cooperazione: “Sinergia e collaborazione sono alla base dello sviluppo dell’Abruzzo” ha dichiarato Antonello Savini delegato per il Consorzio Colline Teramane.

Accanto ai due grandi vitigni dell’enologia abruzzese, Montepulciano e Trebbiano, assistiamo alla riscoperta di un’u

va bianca autoctona: il Pecorino, la cui freschezza è molto apprezzata dai

Una regione dunque che lavora per affermare vini di qualità e non solo bottiglie per la grande distribuzione. Del resto, il suo territorio è vocato alla viticoltura: colline, mare, montagne, escursioni termiche e suoli consoni. Ricordiamo come ha giustamente commentato Verna: “La terra d’Abruzzo è terra enologica“.consumatori.

 

 

L’etichette in degustazione sono state otto:

– Pecorino 2012 – TiberioBicchieri

– Pecorino 2011 – Luigi Cataldi Madonna

-Trebbiano d’Abruzzo 2011 – Valentini

– Trebbiano d’Abruzzo C’Incanta 2010 Cantina Tollo

– Montepulciano d’Abruzzo Ottobre Rosso 2012 – Tenuta i Fauri

– Montepulciano d’Abruzzo Inferi 2009 – Marramiero

– Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Neromoro Riserva 2009 – Bruno Nicodemi

– Montepulciano d’Abruzzo Riserva 2008 – Contesa

Print Friendly, PDF & Email