• Mer. Dic 7th, 2022

Webinar, al via la collaborazione tra Assoenologi e il Cuve

La formazione e l’aggiornamento professionale di Assoenologi si rafforza grazie alla nuova collaborazione con il Cuve, Coordinamento universitario nazionale dei corsi di studio in viticoltura ed enologia.

Da domani, 23 novembre 2022, avrà inizio un ciclo di webinar finalizzati al rafforzamento delle competenze degli enologi italiani.

Si inizierà parlando della gestione dell’ossigeno durante la vinificazione in rosso con Angelita Gambuti, professoressa di Chimica enologica presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi Federico II di Napoli. Le iscrizioni sono aperte fino ad oggi, martedì 22 novembre.

Il webinar sarà preceduto dal saluto del presidente di Assoenologi, Riccardo Cotarella, e del presidente Oiv, Luigi Moio. Momento che verrà trasmesso in diretta sulla nostra pagina Facebook Assoenologi e segnerà di fatto l’avvio della nuova collaborazione fra la nostra associazione e il Cuve.

E’ con piacere che scrivo questa piccola nota relativa all’iniziativa che parte il 23 novembre e vede il Coordinamento universitario nazionale dei corsi di laurea in Viticoltura ed Enologia coinvolto nelle attività di formazione continua di Assoenologi. L’alto livello della formazione universitaria in viticoltura ed enologia è garantito dal fatto che i docenti coinvolti nell’erogazione delle materie caratterizzanti dei diversi corsi di studio presenti sul territorio italiano – 18 corsi di laurea triennali e 5 corsi di laurea di secondo livello – sono ricercatori conosciuti a livello nazionale ed internazionale per la qualità indiscussa delle ricerche condotte e ciò è garanzia di continuo e avanzato aggiornamento. Ma, oltre ad essere ricercatori, tutti noi siamo prima di tutto docenti e questa è una professione che non si esaurisce al momento dell’esame o della seduta di laurea. Il legame con i nostri studenti resta sempre. Basta pensare a quel pizzico di orgoglio che proviamo le numerose volte che, nell’ambito dei rapporti con le aziende vitivinicole o con la stessa Assoenologi, incontriamo ex studenti oggi enologi affermati. E’ perciò che tutto il coordinamento e i docenti dei diversi corsi di studio hanno aderito alla presente iniziativa con entusiasmo e un gran numero di proposte formative. Sono sicura che i seminari consentiranno di rafforzare ulteriormente il legame esistente tra l’Università e Assoenologi e rappresenteranno per tutti un proficuo momento di scambio e crescita”, ha dichiarato la professoressa Gambuti.

La formazione è alla base di ogni professione e quindi anche di quella di noi enologi. E’ fondamentale che sia di valore ed è per questo che Assoenologi ha stretto questa importante collaborazione con il Cuve, garantendo così corsi di altissimo profilo a tutti i nostri iscritti e avvicinando ancora di più il rapporto tra scienza e lavoro. Un grazie particolare alla professoressa Gambuti per la sua spiccata competenza e per l’assoluta dedizione al progetto messo in campo che, sono certo, porterà a dei risultati tangibili nelle vite professionali di coloro che seguiranno il ciclo di lezioni organizzato”, ha sottolineato il presidente Cotarella.

Da segnalare che fanno parte del Coordinamento universitario nazionale dei corsi di studio in viticoltura ed enologia gli atenei di Bologna, Firenze, Ancona, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Perugia, Pisa, Piacenza, Università del Salento, Sassari, Torino, Trento, Viterbo, Udine e Verona.

 

(Uff. Stampa Assoenologi)

 

Foto di Tina Koehler da Pixabay 

Print Friendly, PDF & Email