Silenziosi Racconti, Storie di una passione

Il sentimento che da sempre descrive Rocca delle Macie è la passione, a partire da quella di Italo Zingarelli image008che ha creato a Castellina in Chianti un’azienda fortemente territoriale e di primaria importanza nel mondo del vino italiano, che ha coinvolto l’intera famiglia e che continua nelle nuove generazioni.

Ma sentimenti, a volte, sono così intensi che non possono rimanere solo nella sfera privata, e allora Sergio Zingarelli, attualmente a capo dell’azienda, ha chiesto aiuto laddove sapeva di trovarne: l’Arte.

Nasce così “Silenziosi Racconti” l’edizione 2014 del Premio d’Arte promosso dalla famiglia Zingarelli in collaborazione con l’artista Raimondo Galeano, ideatore del Premio e con Simona Gavioli in qualità di curatore. I giovani artisti selezionati da critici e galleristi che partecipano al premio, nell’ottobre 2013 sono stati invitati per due giorni a Rocca delle Macie per conoscere il territorio, “sentirlo”, tradurre poi nelle loro opere d’arte le emozioni che ne hanno ricevute. Sergio Zingarelli ha promosso per loro un convegno durante il quale varie personalità della Cultura si sono incontrate per raccontare il vino e la sua storia (Daniele Cernilli) il paesaggio e il suo mutare nel tempo (Donatella Cinelli Colombini) l’arte e la sua forza narrativa (Daria Filardo) per dare ai giovani artisti gli strumenti di conoscenza e le informazioni sul rapporto tra la produzione del vino, la storia, l’ambiente.

Gli artisti, provenienti da varie parti del mondo, sono stati poi accompagnati in un intenso tour che li ha inseriti nei paesaggi e tra la gente, hanno appreso le conoscenze di base dei lavori in vigna e della vinificazione, hanno assaggiato i vini che qui si producono. Con questo grande bagaglio di conoscenze è stato chiesto loro di tradurre le impressioni provate in una loro visione e con la loro cultura di provenienza e di trasmetterle al pubblico attraverso un’opera concepita per comunicare il territorio di oggi.

Il risultato è nei lavori esposti nella mostra appena aperta a Rocca delle Macìe che sarà visitabile fino alla fine di ottobre quando verranno presentati i vincitori di questa terza edizione: visitatori, galleristi e critici potranno votare le loro opere preferite, i vincitori saranno premiati dalla Famiglia Zingarelli e tutti i giovani artisti partecipanti avranno avuto la possibilità di vedere realizzata, anche loro, la loro passione.

Print Friendly, PDF & Email