Grappolo d’Oro Clivus, la libertà d’informazione e il futuro della carta stampata

Cosa succede all’informazione in Italia? Esiste ancora uno spazio per la stampa non Clivus_generica (1)allineata nel nostro Paese? Qual è il ruolo di Internet nella diffusione delle notizie? Quale sarà il futuro giornali? E ancora: in quale direzione politica sta andando l’Italia, all’indomani delle elezioni amministrative? Di questo e di molto altro si parlerà domani, venerdì 10 giugno, alle ore 19.00, nel chiostro del Palazzo Vescovile di Monteforte d’Alpone, con Maurizio Belpietro, già direttore di Libero, che quest’anno riceverà il premio Grappolo d’Oro Clivus diCantina di Monteforte, in collaborazione col Gruppo Sportivo Val d’Alpone de Megni.

Maurizio Belpietro, che verrà intervistato da Alessandro Gonzato in una sorta di talk show all’aperto, viene premiato come recita la motivazione “per la schiettezza, la coerenza e la competenza che profonde nella professione giornalistica di cui è uno dei

Maurizio Belpietro © Matteo Rossetti
Maurizio Belpietro
© Matteo Rossetti

principali interpreti”.

Il Premio Grappolo d’Oro Clivus si conferma sempre più uno degli appuntamenti più attesi del panorama culturale veronese proprio in virtù dell’impegno di Cantina di Monteforte che, fondendo i valori del mondo del vino, della cultura e dello sport, valorizza in un unico evento le eccellenze di un territorio al quale è profondamente legata.

«Il Premio Grappolo d’Oro Clivus – sottolinea Gaetano Tobin, direttore generale di Cantina di Monteforte è un appuntamento al quale siamo molto affezionati. L’edizione di quest’anno ha una valenza particolare dal momento che le “Colline Vitate del Soave” sono state riconosciute dal Ministero delle politiche agricole e forestali quel primo “Paesaggio storico rurale d’Italia”. Il premio Grappolo d’Oro-Clivus rappresenta infatti una sintesi ideale tra eccellenze enologiche del territorio, qualità della vita, benessere e quindi sport. Nello stesso tempo però la nostra dedizione al lavoro e al nostro territorio non ci impedisce di guardare anche all’attualità. Non a caso con Maurizio Belpietro, che quest’anno andiamo a premiare, avremo modo di regalare a quanti prenderanno parte alla serata, un’occasione per riflettere ed informarsi».

Print Friendly, PDF & Email