il Cibo di Strada con la Tendina fa il Bis a Ferrara

Lo Streetfood Village fa il bis per il secondo anno, a Ferrara, da venerdì 21 a domenica 23 ottobre. Streetfood torna nella città degli Estensi, in collaborazione con Feshion sf_ferrara_a5_fronteEventi e Confesercenti Ferrara, con uno Streetofood Village ancora più ricco di cibi di strada provenienti da tutta Italia e dall’estero con specialità originali e introvabili. Sarà proprio Ferrara, ancora in Piazza Travaglio, ad ospitare una delle ultime tappe del giro d’Italia del cibo di strada promosso dall’Associazione nazionale Streetfood che da anni certifica e promuove il vero cibo di strada italiano con ospiti stranieri. Lo Streetfood Village per tre giorni porterà in “piazza” il cibo di strada, quello con la tendina, che delizierà i palati delle migliaia di appassionati che arriveranno per il week end di festa.

 

I cibi di strada. Il giro d’Italia del cibo di strada comincia con le bombette e la puccia pugliesi, gli arancini e il pane ca’ meusa siciliani. Dalle Marche i fritti misti, con le olive in testa e il pesce di San Benedetto del Tronto (Ap), senza dimenticare la parte streetfood-village-ferrara-2015_2internazionale: la cucina statunitense con tagli di carne a bassa temperatura in stile BBQ e la Grecia con i suoi cibi di strada originali come Gyros Pita e Souvlaki. Non mancherà il fritto napoletano e i borlenghi e gnocchi fritti emiliani. Sapori Salentini e bufalo dell’Agro-pontino faranno la loro parte. Il tutto è accompagnato da cocktail cubani, dalla Birra ufficiale Streetfood, oltre a una selezione di vini territoriali abbinati ai vari cibi di strada presenti come il Lambrusco servito da un truck. Ma la lista è lunga.

 

Lo Streetfood Tour. Oltre trenta appuntamenti previsti dall’Associazione nazionale Streetfood in tutta Italia. Obiettivo è quello di far divertire il maggior numero di appassionati attraverso la cultura del cibo di strada. Solo nel 2015 sono stati raggiunti in tutta Italia quasi due milioni di persone. Un format di successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

Print Friendly, PDF & Email