EurHop Roma Beer Festival: chiude con successo la quinta edizione del festival della birra.

?

Si è conclusa la quinta edizione di EurHop! Roma Beer Festival 2017– Il Salone Internazionale della Birra Artigianale, che si è svolta dal 6 al 8 Ottobre presso il Salone delle Fontane dell’Eur. L’evento è stato curato da Publigiovane Eventi, mentre la selezione delle birre è stata fatta dal locale romano Ma Che Siete Venuti a Fà.

Siamo andati a curiosare e a degustare i prodotti di alcuni birrifici tra quelli presenti in questa corposa edizione, soffermandoci sia sulle birre nazionali che quelle estere. Nel grande salone delle Fontane sono stati predisposti due lunghissimi banchi da 45 metri ciascuno dotati di ben 300 spine per spillare le oltre 400 birre proposte, e la sensazione è stata quella di trovarsi all’interno di un enorme pub!

Il popolo degli amanti della birra non si è fatto attendere e già venerdì 6, giorno dell’inaugurazione, una folta folla festante ha riempito il grande salone fin dalle prime ore del pomeriggio. L’evento, molto importante anche a livello internazionale, ha richiamato visitatori anche dall’estero e girovagando tra gli stand si potevano incontrare numerose comitive straniere, dall’inconfondibile accento inglese o tedesco, dall’abbigliamento talvolta molto eccentrico.

Abbiamo iniziato la nostra degustazione con Birra dell’Eremo, un birrificio di Assisi. Tra le varietà presentate abbiamo scelto Lunatica, una Berliner weiss prodotta con

?

l’aggiunta di lamponi freschi durante la fermentazione lattica. Naturalmente si sprigiona subito un intenso aroma di lamponi, mentre al gusto si ha una sensazione molto dissetante, anche se è abbastanza acidula. Il coloro è rosso rubino con sfumature rosate.

Siamo passati poi all’estero, per provare un’ottima Experimental Fruits Series #1-

Cassis Tilquin, del birrificio belga Gueuzerie Tilquin. Si tratta di una birra prodotta con ribes nero ed è stata servita anche al BXL BeerFest ad agosto 2017 e al Beavertown Extravaganza a settembre 2017.

Non poteva mancare la degustazione di una birra americana e per questo abbiamo scelto il birrificio Hopping Frog per una Infusion a Peanut Butter Chocolate Coffee Porter. Si tratta di una birra scura che ha un inconfondibile aroma e sapore di burro di arachidi. Davvero molto particolare!

Abbiamo continuato poi il nostro giro dirigendo la nostra attenzione verso l’Est, nello specifico verso il birrificio Põhjala Brewery di Tallinn, Estonia. Ci ha incuriosito la Cocobänger, una Imperial Stout preparata con l’aggiunta di cocco e caffè.

Un sapore davvero particolare caratterizza la X. Barrel, una birra prodotta dal birrificio italiano Birra Baladin. Si tratta di una birra ad alta fermentazione che ha subito un pro

?

cesso di macro ossidazione e una maturazione in botti di rovere che hanno ospitato grandi rum, e che gli conferiscono un aroma di datteri, caramello. A bicchiere si presenta priva di gasatura e schiuma, di colore bruno.

All’interno della fiera erano presenti vari punti di ristorazione, in particolare da menzionare l’ottima pizza a trancio, preparata al momento nello stand ubicato nel piazzale esterno del Salone.

L’atmosfera era gioviale e allegra, tipica delle birrerie. Un’esperienza davvero positiva, specialmente se si pensa che difficilmente è possibile degustare delle birre artigianali provenienti da nazioni così distanti. Arrivederci alla prossima edizione!

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email