• Mer. Nov 30th, 2022

Apre Naturavino a Villa Bonelli: nuova sede, stessa passione per i vini naturali

DiRedazione

Giu 22, 2022
Naturavino riparte da Villa Bonelli. L’enoteca wine-bar, già punto di riferimento del quartiere Marconi, si è spostata a pochi chilometri di distanza in un locale più ampio, capace di accogliere le centinaia di etichette in lista e un pubblico sempre più interessato al bere naturale.

Padroni di casa, Massimo Ambra, che già i più affezionati hanno avuto modo di conoscere nello storico locale di Marconi, a cui si è aggiunto Gino Manfredi, esperto comunicatore del vino. Entrambi appassionati di vini naturali, attraverso questa esperienza di condivisione e convivialità vogliono valorizzare i vitigni autoctoni e il lavoro di vignaioli ancora poco conosciuti facendo scoprire le loro etichette al grande pubblico.

LA CANTINA
Già dal nome, l’intenzione è chiara: “Naturavino è la sintesi di ciò che vogliamo proporre, solo vino naturale. La parola natura ci ricorda il necessario rispetto per il pianeta e la nostra ricerca dell’armonia fra le persone e con l’ambiente, attraverso una selezione di vino etico” dichiarano Massimo e Gino. In carta, tanti piccoli produttori: “Amiamo non solo proporre vini buoni, ma anche fatti da persone che stimiamo e che lavorano nel rispetto assoluto della natura, dei suoi tempi e delle sue potenzialità, senza intervento alcuno, soltanto con un’opera di custodia, sia in vigna che in cantina, restituendo al vino le caratteristiche del vitigno, del territorio e della stagionalità. 
Andiamo alla ricerca di piccoli produttori ancora poco conosciuti pur avendone le potenzialità. Vogliamo essere il loro megafono per raccontare storie e territori ai nostri ospiti” aggiungono i patron di Naturavino.

La cantina è work in progress, ma l’obiettivo è dichiarato: raggiungere quota 500 etichette, tutte di vino naturale, selezionato con un accurato lavoro di scouting fra le piccole cantine che lavorano bene, valorizzando i rispettivi territori e i vitigni autoctoni che li contraddistinguono. Per fare qualche esempio, con un viaggio a volo d’uccello sulla Penisola, tanti gli amici vignaioli presenti in carta da Naturavino, che privilegia la produzione vitivinicola italiana: “Da Ca’de Zago in Veneto, alla Tenuta Belvedere in Lombardia, da Rocco di Carpeneto in Piemonte, al Podere Cipolla in Emilia, passando in Toscana al Podere Luisa e scendendo al Sud da Enoz in Campania, da Le Quattro Volte in Calabria, fino in Sicilia alla Cantina del Malandrino”.

Anche la mescita segue la voglia dei padroni di casa di stimolare nel pubblico la conoscenza dei vini naturali, proponendo sempre qualcosa di nuovo. “Cambierà frequentemente – annunciano –esarà pensataper divertire e incuriosire, nonché per consentire a chi non vuol bere più di un calice di trovare anche vini più importanti”.
“Pochi, ma buoni” i cocktail presenti in carta che non possono mancare come l’americano, il negroni, il gin tonic proposto anche nella versione erGin Tonic e il Martini, grande passione  di  Gino.

Il tutto in un ambiente industrial, progettato dall’architetto Andrea Bordi, e realizzato dall’impresa di Alessio Antinozzi, caratterizzato da arredi realizzati con legno e ferro e focalizzato sulle due pareti rifinite con intonaco grezzo. Fra interno ed esterno, dove spicca un ampio dehor, si contano 60-70 coperti, circondati dalle bottiglie. Naturavino è infatti anche enoteca, si può quindi andare anche solo per l’asporto del vino, scegliendo dall’ampia selezione, oppure fermarsi sia per l’aperitivo che per una sosta più lunga, magari optando per la cena.

L’OFFERTA GASTRONOMICA
La proposta food si articola su piatti schietti e genuini, a partire da materie prime provenienti il più possibile da produttori locali: “Le proposte di Naturavino sono la naturale prosecuzione dell’esperienza di degustazione del vino” dicono i fondatori. Proposte semplici, che accompagnano la bevuta senza sovrastarla, lavorando anche in questo caso sulla selezione della materia prima: “La missione principale della cucina è riuscire a concertare con la sala gli abbinamenti più adatti per i vini che proponiamo e riuscire a esaltarne le qualità”.

A parte i Taglieri di salumi e formaggi, ci sono i Crostoni in tre varianti con pastrami e friarielli, con baccalà mantecato e cipolla caramellata e con crema di fave, speck e pecorino,il Panino con salmone, le tartare sia di carne che di pesce, fra le Specialità spiccano piatti presi da tradizioni lontane ma non troppo, come il Gazpacho e l’Hummus con verdure di stagione. Ancora la pappa al pomodoro freddae le pallotte cacio e ovacompletano la proposta salata, a cui fa da contraltare una carta dei dolci più orientata alla tradizione italiana, dalla Torta Caprese al Babà al rum e dalla Torta ricotta e pere al classico tiramisù.

Photo Credits: @AdrianaForconi

Orari di apertura 
Dal lunedì al sabato, dalle 17.00 alle 01.00
Chiusi la domenica

Naturavino
Via Angeloni, 102 – Roma
Email:info@naturavino.it
Tel: 3482258640
Facebook: @Naturavino
Instagram: @Naturavino

Ufficio stampa 

Print Friendly, PDF & Email