• Mer. Apr 17th, 2024

Caffè: è “Made in Italy” la prima confezione testata per la migliore conservazione delle miscele

DiRedazione

Feb 8, 2023

Packstyle e IEI, l’Istituto Espresso Italiano, per la prima volta sottopongono il packaging flessibile contenente caffè, ad un test scientifico volto a dimostrare la capacità di conservazione della confezione, anche in situazioni di stress.

Già in precedenza il packaging flessibile di Packstyle era stato sottoposto a dei test tecnici, in dettaglio lo IEI aveva utilizzato il test Trialtest, basato sulla valutazione di descrittori oggettivi e edonici secondo la metodologia utilizzata dall’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

In questo caso, il packaging flessibile Packstyle di carta e alluminio munito di valvola contenente caffè 100% arabica, era stato sottoposto ad un invecchiamento accelerato e poi inserito all’interno di forni ventilati a diverse temperature, partendo da 30° fino a 70°C. L’attenta valutazione da parte di IEI aveva disposto che il caffè ottenuto dalle confezioni sottoposte a stress termico, rispondeva agli standard stabiliti, approvando a pieno il packaging di Packstyle.

Packstyle ha voluto sottoporre il proprio packaging ad un ulteriore test. Sempre affidandosi alle valutazioni sensoriali del Trialtest, Packstyle e IEI hanno voluto analizzare il contenuto delle confezioni di caffè in due situazioni diverse. Il campione, questa volta, era costituito dallo stesso caffè, una miscela pregiata e molto delicata, soggetta a variazioni se non conservata correttamente. Si tratta di una miscela 100% arabica, costituita da Brasile naturale, Brasile semilavato, Centro America e Etiopia lavati. Si è scelto di conservare 250gr di caffè in tre diverse tipologie di buste: doypack nella classica struttura triplice in alluminio, doypack in carta alluminio e nel nuovo materiale riciclabile “PP-based barrier metalized” (con funzione di barriera alla luce).

Una parte del campione è rimasta in magazzino in Italia, mentre l’altra è stata spedita su un volo verso Seoul (Sud Korea) da dove poi è ritornata in Italia. L’analisi dei diversi fattori oggettivi e edonistici ha rilevato che entrambi i campioni sono risultati conformi e attendibili al profilo IEI. Non sono state quindi rilevate differenze nei profili sensoriali dei caffè ottenuti dalla miscela sottoposta allo stress e da quella rimasta in magazzino.

Alla luce dei risultati positivi dei due diversi test, Packstyle può fregiarsi del marchio “Approved by IEI”, garantendo un packaging ottimale per la corretta conservazione del caffè, anche in situazioni di stress.

L’Istituto Espresso Italiano.  L’Istituto Espresso Italiano (IEI), di cui fanno parte torrefattori, costruttori di macchine per caffè e macinadosatori e altre aziende della filiera, tutela e promuove la cultura dell’espresso e del cappuccino italiani di qualità. Oggi conta 37 aziende aderenti con un fatturato aggregato di circa 700 milioni di euro. Maggiori info: www.iei.coffee.

Uff. Stampa IEI

Print Friendly, PDF & Email