• Ven. Apr 19th, 2024

Il Consorzio Chianti Colli Fiorentini: “Numeri in crescita che fanno ben sperare”

DiRedazione

Feb 20, 2023
Consorzio Chianti Colli Fiorentini

Sono notizie positive quelle che arrivano dal BuyWine Toscana 2023, la vetrina internazionale dedicata ai vini DOC, DOCG e IGT, giunta alla sua tredicesima edizione. Durante l’evento dedicato all’incontro tra le aziende toscane del vino a denominazione d’origine DOP e IGP prodotto in Toscana e gli operatori del commercio internazionale sono emersi dati incoraggianti, sui quali si è soffermato Marco Ferretti, presidente del Consorzio Chianti Colli Fiorentini, l’associazione che coinvolge 28 società produttrici della zona del Chianti e di Firenze.

“Ci sono aziende del nostro Consorzio che hanno registrato fino a un +20% di vendite nel 2022 rispetto al 2021” – afferma Marco Ferretti – “C’è chi vanta addirittura un +67% di vendita tra grande distribuzione e ristorazione, fino addirittura al +72% nel punto vendita interno, con un buon +2% nell’export a fronte di un prezzo medio cresciuto del 20%, numeri supportati da un +65% per le wine experiences, tra tasting, visite e presenze in agriturismo”. Proprio relativamente al contesto turistico, Ferretti ammette che questo ha aiutato ad aumentare i margini nell’anno appena trascorso: “E’ stato sicuramente remunerativo il lavoro fatto con i tour operator che hanno puntato a convogliare i turisti, in particolare stranieri, sulle nostre colline dove si trova un buon vino senza farsi lunghi viaggi dal centro cittadino. Il lavoro fatto sulla città, in termini turistici, ha dato buoni risultati ma il primo fattore di crescita è l’ottimo rapporto qualità-prezzo che il Consorzio riesce a garantire”. Unica nota stonata, per Ferretti, sono i costi delle forniture e delle materie prime, sulle quali sostiene che “senza i super costi dell’energia e delle materie prime, avremmo finalmente rimesso qualche soldo in tasca dopo gli investimenti fatti”. Ma, dopo un periodo di incertezza, adesso all’orizzonte sembrano esserci delle prospettive di potenziale crescita costante che fanno ben sperare il Consorzio Chianti Colli Fiorentini ed i propri produttori.

Il Consorzio Chianti Colli Fiorentini

Il Consorzio Chianti Colli Fiorentini è stato fondato nel 1994 da un piccolo numero di viticoltori con il duplice scopo: migliorare la qualità e promuovere la denominazione. Il suo simbolo è il “Marzocco”, il leone rampante che appare sulla Torre di Palazzo Vecchio a Firenze – solo al posto della lancia tenuta dal leone c’è un bicchiere di vino a significare lo stretto legame tra la realtà produttiva odierna e l’antica tradizione fiorentina. Nel tempo il Consorzio ha acquisito sempre più consenso e conta ora 28 membri che rappresentano oltre il 52% della produzione.

La denominazione Chianti Colli Fiorentini copre un’ampia fascia collinare in 16 comuni limitrofi a Firenze: Barberino Tavarnelle Val di Pesa, Montespertoli, Certaldo, San Casciano Val di Pesa, Montelupo Fiorentino, Lastra a Signa, Scandicci, Impruneta, Firenze, Bagno a Ripoli, Fiesole, Pontassieve, Rignano sull’Arno, Pelago, Reggello, Incisa Figline. 

 

 

Uff. Stampa Consorzio Chianti Colli Fiorentini

Print Friendly, PDF & Email