• Ven. Apr 12th, 2024

Terre di Pisa, Terre di vino

DiRedazione

Ott 14, 2023

Siamo arrivati all’undicesima edizione di Pisa Food&Wine e anche questa volta vogliamo dedicare quattro incontri tematici per valorizzare al meglio i vini delle Terre di Pisa. Continuano così i focus sulla produzione vitivinicola pisana, cercando di capire le varie sfaccettature e peculiarità di questi vini.

Questa volta ci concentreremo sui vitigni, che sono lo specchio unico di un territorio.

L’idea è quella di vedere le produzione attraverso quattro vitigni, due autoctoni toscani, come il Sangiovese e il Vermentino e due, internazionali come Cabernet Franc e Syrah. Per quanto riguarda gli autoctoni saremo in cerca di conferme, più che di novità, mentre per gli internazionali sarà interessante scoprire alcune curiosità che riguardano queste due varietà, quindi un percorso di approfondimento valido fra questi vitigni che esprimono a loro modo fascino e ricercatezza.

Il primo incontro sarà su il vitigno Syrah, già decidere la sua declinazione, che sia femminile o maschile ci mette in confusione.  In Francia appunto, si parla de “la syrah” mentre in Italia l’indichiamo al maschile “il syrah”, potremmo avere dei dubbi sull’articolo ma non certo sul vino! Si pensa che questo vitigno arrivi dalla Persia e negli anni abbia trovato la sua pregevole collocazione in Francia, in particolare nella Valle del Rodano, altri invece sostengono che sia originaria della Côte Rôtie e Hermitage (in Francia), dove in realtà si producono le più importanti espressioni di questo vino.

In Italia, per diversi anni, si è utilizzato questo vitigno in blend fino a quando non si è capito che anche in purezza avrebbe dato dei vini molto interessanti, il suo carattere mutevole e intrigante, offre un vino di grande espressione contemporanea.

La degustazione del Syrah, sarà guidata dal Delegato AIS di Pisa, Alessandro Balducci. Le Terre di Pisa, con i suoi terreni ricchi di scheletro e minerali, argille e sedimenti, e un microclima favorevole, offrono un ambiente favorevole alla produzione di vini da questo vitigno, sarà veramente interessante il confronto in degustazione.

Continuiamo con un altro vitigno internazionale di grande rilevanza mondiale: il Cabernet Franc, che nelle Terre di Pisa trova una sua eccellente collocazione, lo dimostra il fatto che aluni di questi vini riescono sempre a vincere molti riconoscimenti, in termini di punteggi, da diverse guide sia italiane che internazionali. Sicuramente questa degustazione ci farà conoscere l’evidente potenziale espresso fra vitigno VS territorio. Per questa degustazione abbiamo voluto invitare, Leonardo Romanelli, giornalista enogastronomico, che si occupa da anni della Guida del Gambero Rosso e condurrà questa degustazione. Siamo convinti che possa darci una reale fotografia di quello che è questo vitigno nelle Terre di Pisa, ossia la sua declinazione in degustazione, proprio per il fatto che è testimone delle conferme che questo vitigno ci ha dimostrato, negli anni.

Non poteva mancare un focus specifico sui vini del Consorzio Doc Terre di Pisa, che continuano a dimostrare con tenacia la grande potenzialità di questo areale. Faremo così un percorso sul vitigno Sangiovese, andando a focalizzarci sulla Doc Terre di Pisa Sangiovese. Siamo sicuri che questa degustazione, più che novità ci porterà delle conferme, ossia vorremmo trovare nei vini in degustazione un sangiovese che si esprimerà in eleganza e facilità di beva, e ci introduca al territorio, attraverso la grazia e la profondità sapida del sorso. Questo incontro sarà condotto da Francesco Saverio Russo, grande esperto delle Terre di Pisa, è stato fra i primi a parlare di questo territorio e sarà curioso sentire la sua opinione e di come nel tempo la Denominazione si è evoluta.

Durante questa masterclass avremo modo anche di incontrare l’Ambasciatore dei Vini del Consorzio Doc Terre di Pisa, Sandro Antonelli del Ristorante Poldino di San Rossore, per una piccola analisi del lavoro svolto nell’ultimo anno, sia a livello di comunicazione che di marketing, di questa denominazione.

L’ultimo incontro sarà con un vitigno a bacca bianca, il Vermentino, sicuramente fra i vitigni più presenti nel nostro territorio, dove ha trovato un’ottima collocazione, i terreni sono bendisposti ma lo è ancor di più la vicinanza con il mare, che è l’elemento fondamentale per far si che questo vitigno cresca in maniera favorevole per poi dare un vino che esprima aromaticità, sapidità e freschezza al contempo. Il vino da uve vermentino si esprime molto bene nell’annata ma ancor meglio con qualche anno in più, quindi ci divertiremo a fare anche qualche passo indietro nel tempo! Qui troveremo Dario Pantani, sommelier della Fisar di Pisa, grande conoscitore delle aziende del nostro territorio, che ci introdurrà in questa masterclass.

 

Le degustazioni sono aperte al pubblico e saranno effettuate nella sala dell’Ex Borsa Merci della CCIAA della Toscana Nord-Ovest, sede di Pisa Piazza Vittorio Emanuele II, 5

 

La prenotazione è obbligatoria:

Il Link di Pisa Food&Wine: https://pisafoodwinefestival.it/

L’evento Pisa Food& Wine è ideato e progettato dalla Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest.

Le Masterclass sono state organizzate da DarWine&Food di Marinelli Consulting SRLS di Marinelli Claudia.

 

 

Programma delle Masterclass delle Terre di Pisa -Terre del Vino 2023

 

UN VIAGGIO NELLE TERRE DI PISA, ESPLORANDO I VITIGNI IN PUREZZA

 

  • Venerdì 20 ottobre – pomeriggio ore 18:00 – 19:30

Tema – SYRAH un vitigno internazionale che trasmette eleganza e finezza

Relatore Alessandro Balducci, Delegato AIS PISA

Costo € 20,00

 

  • Sabato 21 ottobre – pomeriggio ore 16:30 – 18:00

Tema – CABERNET FRANC fra i vitigni internazionali più premiati nella nostra provincia, esprime longevità e grande carattere

Relatore Leonardo Romanelli, Giornalista enogastronomico

Costo € 20,00

 

  • Domenica 22 ottobre – mattina ore 11:00 – 12:30

Tema – IL SANGIOVESE DELLE TERRE DI PISA l’interpretazione dei vignaioli del Consorzio Doc Terre di Pisa di questo grande vitigno toscano

Relatore Francesco Saverio Russo, Wine blogger – Influencer

Costo € 20,00

 

  • Domenica 22 ottobre – pomeriggio ore 15:00 -16:30

Tema – VERMENTINO forse il vitigno a bacca bianca più diffuso al momento nella nostra regione, esprime sapidità e freschezza e ci ricorda il suo indissolubile legame con il mare

Relatore Dario Pantani, Sommelier FISAR PISA

Costo € 20,00

 

 

Comunicato Stampa: Claudia Marinelli Darwine & Food

Print Friendly, PDF & Email