• Mer. Lug 6th, 2022

Ice Vodka e Mountain Gin: arrivano da Cortina gli spirits per bere ad alta quota in tutta Italia

DiRedazione

Mar 11, 2022

Dopo una limited edition di successo all’Hotel de la Poste e negli eventi più esclusivi della conca ampezzana il gin che profuma di Dolomiti è pronto a sbarcare sul mercato nazionale.

Ad accompagnarlo una novità: una vodka realizzata con acqua purissima di montagna, da assaporare in un’insolita degustazione di cocktail Martini: i Cortini’s.

Cortina d’Ampezzo (BL), 10 marzo 2022_Settant’anni dopo la visita all’Hotel de la Poste di Ernest Hemingway, lo scrittore che ha lasciato un ricordo anche nel mondo della mixology con il celebre Hemingway Martini, nasce nel cuore di Cortina un nuovo modo di assaporare nel bicchiere il gusto puro dell’alta montagna.

Gherardo Manaigo, Direttore e membro della famiglia proprietaria del “Posta”, erede di una lunga tradizione di ospitalità, lancia il Cortina Mountain Gin e la Cortina Ice Vodka, due distillati ideati andando a cercare personalmente durante le esplorazioni dei boschi i sentori che riuscissero a raccontare al meglio gli aromi e il paesaggio delle Dolomiti Patrimonio UNESCO.

Il Cortina Mountain Gin, prodotto artigianalmente in “small batch” e testato a partire da giugno 2021 in edizione limitata all’Hotel de la Poste, ha raccolto fin da subito l’apprezzamento di un vasto gruppo di estimatori, dai distributori, ai clienti storici, fino ai barman che hanno potuto mettersi alla prova con le botaniche uniche che caratterizzano questo gin.

Ginepro, geranio, menta, rosmarino, finocchietto selvatico nella rosa degli aromi, ma soprattutto mirtillo nero e pino mugo sono i protagonisti in grado di evocare i profumi che si respirano passeggiando tra i sentieri delle Dolomiti che cingono Cortina d’Ampezzo. L’assenza totale di agrumi è una caratteristica peculiare del Cortina Mountain Gin, non solo perché rara in un panorama in cui l’agrume è un jolly della distillazione, ma perché è funzionale al percepire in maniera netta, equilibrata e pulita i sentori erbacei e la naturale delicatezza del prodotto.

Anche l’etichetta è un chiaro omaggio al territorio di nascita: realizzata in uno stile elegante e leggermente retrò, celebra “Cortina ’56” – che fu la prima manifestazione olimpica in una città italiana. La carta materica, il collarino con lo storico scoiattolo sugli sci, i colori che richiamano Cortina: tutto contribuisce a far visualizzare la bellezza delle Dolomiti.

 

CORTINA MOUNTAIN GIN – note di degustazione

NASO: si presenta floreale e fresco, con note di prati di montagna, seguite da un ginepro morbido e avvolgente.

PALATO: ingresso secco in bocca: le botaniche si aprono piano piano lasciando una sensazione vellutata.

FINALE: l’aromaticità delle botaniche lascia il palato fresco e soddisfatto.

 

CORTINA ICE VODKA – note di degustazione

NASO: al naso è molto delicata, si avvertono leggerissimi sentori floreali e agrumati di limone, quasi impercettibili.

PALATO: corposa e rotonda, rivela una raffinata eleganza a cui si contrappone la durezza tipica del ghiaccio, una sensazione pungente che accompagna tutto il sorso.

FINALE: il finale è neutro e pulito, con una punta sapida e una buona persistenza.

(Press office: Alessandra Iozzia)

Print Friendly, PDF & Email