ECCELLENZE A CONFRONTO, SICILIA E PIEMONTE: GRANI E TARTUFO BIANCO D’ALBA

Cucina a due mani, dibattiti, performance teatrale e, per concludere, pranzo di gala al castello di Racconigi. Arriva direttamente da Vittoria (Ragusa), con il suo carico di

tartufo-albapassione e professionalità per far conoscere i piatti tipici siciliani in una kermesse di altissimo livello quale la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.

Marco Failla, 28 anni, giovane chef ragusano del San Bartolo Resort di Vittoria (che ha  tenacemente perseguito il suo sogno di diventare chef perfezionandosi  all’Étoile di Venezia grazie ai risparmi messi da parte lavorando fin da quando aveva 12 anni) è stato scelto dall’associazione Sicilia in Europa per un importante evento: Eccellenze di Piemonte e Sicilia a confronto, che si terrà nel week end 22 e 23 ottobre nell’ambito della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e che si svilupperà fra la capitale delle Langhe e Racconigi.

Al giovane Marco il compito di portare alta la bandiera della Sicilia, consentendo al pubblico che parteciperà all’evento di confrontare la cucina siciliana con quella piemontese.

Gli eventi gastronomici

Due i momenti gastronomici: sabato 22 ottobre ad Alba, il giovane Marco sarà all’opera con Romina Baratta in una “cucina a due mani”. Romina, che curerà i piatti piemontesi, è autrice di libri di cucina e collabora attivamente con Slow Food per manifestazioni internazionali.

Domenica 23 ottobre, Marco Failla sarà invece impegnato in una vera e propria “cucina a cento mani” – siciliana e piemontese – al Castello di Racconigi; un pranzo di gala a cui collabora l’istituto alberghiero di Dronero a cui il giovane chef ragusano si preparerà attraverso una precedente “full immersion” di tre-quattro giorni nelle cucine dell’Alberghiero, dove lavorerà a fianco dei docenti. Nel progetto sono coinvolti anche centinaia di studenti coordinati dallo chef Bruno Pietra e dal maestro pasticcere Mauro.

Sicilia in Europa, per i due momenti gastronomici, ha voluto scegliere i vini della Cantina Brezza Barolo. A presentare i vini del Piemonte sarà l’enologo Enzo Brezza, mentre i vini siciliani saranno presentati dall’enologo Gianni Giardina dell’Istituto regionale vini e oli di Sicilia (Irvos).

La performance teatrale

E poiché il cibo esprime molto di un territorio, ma non tutto, per “raccontare” la “sua” Sicilia Rita Bertolone ha voluto, al Castello Reale di Racconigi, anche una performance teatrale impastata di fuoco sacro di Sicilia: “Canti Cuntu e Focu della Sicilia bella” di Ilaria Bordenca. Uno spettacolo denuncia ricco di desiderio di ritorno alla bellezza e allo stupore.

I dibattiti

L’evento promosso da “Sicilia in Europa” prevede anche due momenti di confronto tecnico sulle eccellenze del Piemonte e della Sicilia, in particolare sui grani antichi e sul tartufo.  Si tratta di due tavole rotonde che si svolgono sabato 22 e domenica 23.

La prima il 22 ottobre, ore 15.00, ad Alba sul palco dell’Alba Truffle Show (sala Beppe Fenoglio) e l’altra al Castello di Racconigi, domenica 23 ottobre, con la partecipazione di esperti, amministratori locali, parlamentari e assessori regionali.

Info e prenotazioni +39 335.8417086; ulteriori informazioni sul programma: Facebook Sicilia in Europa e www.fieradeltartufo.org

Print Friendly, PDF & Email