• Mer. Giu 12th, 2024

Al via La Città della Pizza 2023: tre giornate in compagnia del dream team di pizzaioli più talentuosi d’Italia

DiRedazione

Ott 20, 2023

È tutto pronto per l’ultima tappa della settima edizione di La Città della Pizza, la grande manifestazione dedicata al meglio della pizza del Bel Paese con tre giornate sul palcoscenico della Capitale. Nel suggestivo scenario ai piedi dell’Arco di Travertino, in uno spazio di oltre 2000 mq al coperto50 tra i pizzaioli più talentuosi d’Italia si alterneranno nelle 9 Case di La Città della Pizza per deliziare il palato del pubblico romano con le proprie creazioni, che spaziano da impasti tradizionali ad abbinamenti più ricercati. Un dream team che riunisce i più noti volti della panificazione e i pizzaioli finalisti di La Città della Pizza- Il Tour, selezionati durante le 5 tappe, dalla giuria tecnica guidata da Luciano Pignataro e Luciana Squadrilli.

“Siamo pronti a dare il via a La Città della Pizza 2023 – sottolinea Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum e ideatore de La Città della Pizza – insieme a una squadra di pizzaioli di assoluto livello, pronti a sfornare centinaia di pizze ogni giorno che conquisteranno il palato dei visitatori. Un format che ci rende davvero orgogliosi e dà la possibilità a grandi e piccoli appassionati di conoscere tutte le espressioni dell’arte bianca da nord a sud dello Stivale, in tre giornate ricche di appuntamenti e assaggi imperdibili.”

Quest’anno l’ingresso a La Città della Pizza sarà ancora più semplice con i 2 menu Saltafila, new entry di quest’edizione 2023. Una nuova modalità per avere un accesso priority a le Case della Pizza, scegliendo tra il menu pizza tradizionale e birra/bevanda analcolica, da acquistare online cliccando su https://www.lacittadellapizza.it/come-funziona o direttamente alle casse in loco, al medesimo prezzo. Il giorno dell’evento ritirando il coupon all’ingresso si avrà accesso alla fila prioritaria nella pizzeria selezionata.

Ad ospitare i pizzaioli saranno le 9 Case della Pizza, le pizzerie temporary che accompagneranno il pubblico di appassionati in un’esperienza di gusto nel fantastico mondo di sua maestà la pizza. Ogni casa sarà sempre pronta per sfornare due proposte: una margherita o una marinara e il proprio cavallo di battaglia, per spaziare dai grandi classici a creazioni più estrose, senza dimenticare gli spazi dedicati al gluten free. Il tutto con la partecipazione dei più importanti volti dell’arte bianca, che avranno la possibilità di esprimere tutto il loro know how e la loro creatività sfornando pizze per tutti i gusti. Pubblico protagonista quanto i pizzaioli: infatti Sabato e Domenica, ogni pizza lover potrà votare il proprio pizzaiolo del cuore con i “Gettoni Goduriosi”, consegnati direttamente alla cassa di ogni pizzeria. Ogni voto contribuirà a decretare il vincitore di questa settima edizione di La Città della Pizza 2023, al quale andrà il premio in palio di 4000 euro. Il tutto senza dimenticare che Città della Pizza, sin dalla sua prima edizione, ha sempre dedicato uno spazio importante ai più piccoli, con kids lab curati da AVPN (Associazione Verace Pizza Napoletana)

Venerdì 20 grande apertura, con una vera e propria serata di gala dedicata ad alcuni dei pizzaioli più importanti della scena romana e dell’intera Penisola, che apriranno la strada ai nuovi talenti finalisti. Da Ciro Salvo di 50 Kalò (Napoli-Roma), terza generazione di un’antica famiglia di pizzaioli e mito degli impasti super idratati; a Ivano Veccia di Allegrìo (Roma) il mastro pizzaiolo ischitano; a Marco Quintili di I Quintili (Napoli-Roma- Torino) pilastro della Pizza d’Autore;  fino a Antonio Falco di L’Antica Pizzeria Da Michele (Napoli-Roma) che fa della tradizione il suo punto di forza. Sempre Venerdì dalle 18.00 alle 24.00 sarà il turno di Mattia Lattanzio e Giovanni Giglio di Extremis (Roma), una coppia di giovani pizzaioli alla guida di una delle pizzerie punto di riferimento per il pubblico capitolino. Tra gli altri pizzaioli della scena romana Massimiliano Ceccarelli di Sofia Pizza Napoletana, trait d’union tra la tradizione partenopea e la romanità degli ingredienti; Sami El Sabawy di A Rota con la sua pizza al matterello sottile e croccante; Iacopo Alberti di Sbanco con un impasto dal cornicione soffice e leggermente biscottato.

Sabato, dalle ore 11.00 alle 24.00, sarà la volta dei pizzaioli finalisti di La Città della Pizza – il Tour. Ad aprire le danze Lucca Baccani di Setaccio (Monterotondo), giovanissimo ricercatore di impasti leggeri e amante degli abbinamenti creativi; Cristiano De Rinaldi di Casa De Rinaldi (Napoli), pizzaiolo fedele alla tradizione della pizza napoletana, nonché grande appassionato di birre; Giovanni Glorioso di Fermento (Palermo) che unisce la tradizione a impasti e abbinamenti gourmet. La giornata di sabato prosegue con Salvatore e Giuseppe Billi di Fratelli d’Impasto (Castiglion Fiorentino), una coppia di pizzaioli che fanno della passione e della ricerca sui lieviti l’essenza del proprio lavoro. Si torna in casa con Luca Fusacchia di Bordo Pizzeria del Pigneto (Roma) che porta nella Capitale una pizza napoletana contemporanea con ingredienti genuini e di qualità. Giuseppe Terracciano di Maruzzella (Fondi) con i suoi impasti leggerissimi e fragranti; Luigi Gentile di Cirasella (Monopoli) bandiera della pizza pugliese all’italiana con una grande selezione di farine e topping e Giovanni Grimaldi di Pizzeria Grimaldi (Gottaminarda) con le sue pizze napoletane tradizionali, arricchite dai sapori inconfondibili dell’Irpinia.

La giornata di Domenica sarà altrettanto ricca di pizzaioli ed esclusive interpretazioni della regina degli impasti. Tornano a La Città della Pizza Carmine Apetino di De Figliole (Napoli) e la sua iconica pizza fritta; Francesco De Bernardo di La Taverna del Re a Capodimonte (Napoli), uno dei migliori interpreti della pizza napoletana contemporanea; Alberto Maimone di Dumbolone (Milazzo), re degli impasti a lunga lievitazione; Francesco Pellegrino di Pizzeria Levante (Altamura), che unisce la tradizione napoletana alle sue origini pugliesi. Tra gli altri pizzaioli protagonisti di Domenica: Marco Cacace di Pizzeria Noel (Lecce), con i suoi topping gustosi realizzati con materie prime semplici e genuine; Giovanni Spera di Casarsa Pizzeria Lucana (Potenza) e le sue pizze originali che racchiudono i sapori della Lucania; Raffaele Longobardi di Diametro 3.0 (Napoli) e i suoi impasti diretti a lunga lievitazione; Piero Ruocco di Piccolo Paradiso (Vicobellignano), giovanissimo pizzaiolo che si dedica a impasti contemporanei soffici e leggeri.

Oltre a degustare le pizze sfornate, quest’anno La Città della Pizza presenta i Pizza Talk, un calendario di incontri, curati da Luciana Squadrilli e Luciano Pignataro, per rimanere sempre aggiornati sui trend del settore. Il palcoscenico centrale ospiterà Venerdì alle ore 18:00 il talk “Come raccontare la pizza: tra guide e podcast”, che vedrà protagonisti i curatori delle principali guide e classifiche a tema food, come Luciano Pignataro di 50 Top Pizza, Pina Sozio del Gambero Rosso, ma anche Giuseppe D’Angelo di Che Pizza e Antonio Fucito di Dissapore, podcasters e comunicatori della pizza sui nuovi canali in streaming.

La giornata di Sabato si apre alle ore 12:00 con “La Pizza è cultura e società”, dove il maestro pizzaiolo Enzo Coccia, l’antropologo Ernesto Di Renzo e l’Assessore alla Cultura Riccardo Sbordoni, si alterneranno per riflettere sul valore della pizza come elemento di socialità e incontro. Alle 15:00 si prosegue con “La Pizza del Futuro”, l’appuntamento di dialogo sulle nuove prospettive del mercato della pizza, insieme a Pasquale Sannini di Refinair, Pino Coletti di Authentico srl e Alessandro Buononato di Easylivery. In serata il talk “Dalla pizzeria al ristorante: le nuove frontiere della pizza” per riflettere sulle pizzerie sempre più vicine al fine dining, con Ivano Veccia e Pierdaniele Seu, due dei pizzaioli di riferimento della scena romana e Antonio Palumbo di Vico.

Domenica ore 12:00 di “La regione Calabria” con la pizzeria da Filomena, Bob Alchimia a Spicchi e Campana Pizza in Teglia, alcuni degli artigiani della pizza della new wave calabra, che parleranno della crescita del settore nella propria regione. In chiusura, dalle 18:00, il tanto atteso momento della premiazione di La Città della Pizza 2023- Il Tour, per scoprire il vincitore del contest.

COLPO D’OCCHIO SU LA CITTÀ DELLA PIZZA
Arco di Travertino e Parco Lineare Arco di Travertino
Via Collegentilesco, 11 – Roma
Giorni e orari di apertura:
venerdì 20 ottobre ore 18.00 – 24.00
sabato 21 ottobre ore 11.00 – 24.00
domenica 22 ottobre ore 11.00 – 22.00

INGRESSO GRATUITO

Per tutte le info www.lacittadellapizza.it

Print Friendly, PDF & Email