Chi ricerca trova: le soluzioni tecnologiche per la Carta di Milano

L’agroalimentare italiano deve garantire alla platea dei suoi consumatori, ormai planetaria, alimenti autentici, cioè affidabili, sicuri, di indiscussa origine e genuini. Un compito non facile per chi lo deve WP_20150822_11_37_18_Prosvolgere – sia esso il produttore, l’industria alimentare o il legislatore – ulteriormente complicato dalla continua differenziazione di ingredienti e prodotti che arrivano sugli scaffali di negozi e supermercati, creando confusione e rendendo difficili scelte di acquisto consapevoli. A ciò si aggiunga il fenomeno dell’ “italian sounding”, che ha acquistato una ragguardevole rilevanza economica, evidenziando la necessità e l’urgenza di poter riconoscere il vero made in Italy, sia per la trasparenza delle transazioni commerciali sia per la giusta remunerazione dei produttori italiani. Occorrono quindi metodiche analitiche innovative che permettano non solo di avere certezze su ciò che si consuma, ma anche di migliorare continuamente gli standard qualitativi di quel che portiamo a tavola.
WP_20150822_11_45_49_ProE del costante impegno della ricerca in tal senso si parlerà nell’incontro di giovedì “Chi ricerca trova: le soluzioni tecnologiche per la Carta di Milano”, organizzato dal CREA ad Expo, nell’ambito dei Giovedì della ricerca
Segue il programma dettagliato:
10:30 – 10:40 Saluti delle autorità ed apertura lavori – Paolo Menesatti, Tiziana M.P. Cattaneo, CREA
10:40 – 11:00 La tutela delle produzioni italiane a qualità garantita in ambito nazionale ed Europeo: sistemi tradizionali di controllo e nuovi approcci investigativi nel web 2.0 – Antonio Iaderosa, Ispettorato Repressione Frodi
11:00 – 11:20 Le frodi e i nuovi rischi sanitari: esperienza IZSVe e nuove strategie di monitoraggio – Roberto Piro, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
11:20 – 11:40 L’accreditamento a garanzia della qualità e della sicurezza dei prodotti alimentari: il ruolo di Accredia – Silvia Tramontin, Accredia, Direttrice Dipartimento Laboratori di Prova
11:40 – 12:00 Casi studio/aspetti pratici delle analisi su alimenti e della ricerca di contaminanti – Carlotta Casalegno, CHEMSERVICE, Novate Milanese, Milano
12:00 – 12:20 Metodi rapidi ed innovativi per l’analisi di contaminanti negli alimenti – Michelangelo Pascale, ISPA-CNR, Bari
12:20 – 12:40 Dai lipidi non solo calorie ma anche informazioni sulla genuinità e autenticità del latte e derivati – Giovanna Contarini, CREA-FLC, Lodi
12:40 – 13:00 Colture OGM e sicurezza alimentare: prospettiva italiana – Hans Hartings, CREA–MAC, Bergamo
13:00 – 13:20 Impiego delle analisi isotopiche per la valutazione della genuinità ed origine geografica dei vini – Aldo Ciambotti, Valentina Dell’Oro, CREA-ENO, Asti
13:20 – 13:40 Qualità e rintracciabilità degli olii extra-vergine di oliva – Enzo Perri, CREA-OLI, Rende
13:40 – 14:00 Discussione e Conclusioni, Michele Pisante, Commissario delegato CREA, Università di Teramo

Print Friendly, PDF & Email